«Covent Garden» mercato
del gusto e spazio per l'arte

di Nico De Vincentiis

L'ex galleria Malies di piazza Commestibili è pronta a uscire dall'elenco delle opere «non so che farne». Un capitolo molto lungo in cui si iscrive ancora, nonostante le varie ipotesi accennate, anche il complesso di piazza Duomo. Ricevuto l'incarico, a seguito del bando del Comune, l'architetto Giuseppe Iadarola dovrà approntare il progetto di riqualificazione e aggiornamento della struttura perché divenga, in ricordo di quella che fu per decenni la sua funzione, un mercato del gusto. Ieri sopralluogo dei tecnici, guidato dal dirigente del settore Urbanistica del Comune Antonio Iadicicco. Si è valutata l'ampiezza della struttura e degli spazi all'aperto per definirne una ipotesi di utilizzo razionale.

Punto fermo, come conferma lo stesso Iadicicco, è la realizzazione di una «piazza» del chilometro zero in cui si salderanno due tipi di attesa: la prima relativa alla possibilità di rilancio dell'antica zona mercato (non a caso quel punto di città si chiama piazza Commestibili); la seconda e più ambiziosa riguarda la possibilità di farne un punto d'incontro tra la città e le contrade, ognuna portatrice delle sue caratteristiche e delle sue tradizioni.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 10 Maggio 2019, 11:18 - Ultimo aggiornamento: 13 Maggio, 06:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP