Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Il Benevento beffato
nel recupero a Brescia

Sabato 17 Settembre 2022 di Paolo Belotti
Il Benevento beffato nel recupero a Brescia

Al Rigamonti il Benevento confeziona la seconda sconfitta consecutiva nel modo più amaro possibile. Quando ormai tutto sembrava indirizzato verso uno scialbo 0-0, Flavio Junior Bianchi la decide in piena zona Cesarini con un potente destro imparabile per Paleari (il migliore degli ospiti). Altri tre punti persi per strada contro una rivale diretta, quindi ora più che mai patron Vigorito vaglierà con attenzione la posizione del tecnico Caserta. Anche perché il Benevento si è fatto vedere solo nel primo quarto d'ora con due conclusioni dalla distanza di Acampora, entrambe ben controllate da Lezzerini.

Il Brescia man mano ha preso sempre più campo ed al 18' va vicino al vantaggio con il colpo di testa di Benali che, imbeccato da un perfetto spiovente di Karacic, allarga troppo la mira da buonissima posizione. Sul finire del primo tempo però si scaldano gli animi per un presunto fallo da rigore di Glik su Benali non sanzionato dall'arbitro, decisione confermata dal Var. La ripresa sicuramente la interpretano meglio i padroni di casa, i quali si rendono subito pericolosi con Moreo che riceve un cross di Mangraviti e di testa indirizza verso l'angolino.

Tuttavia Veseli, sulla traiettoria per caso, viene centrato dal pallone e salva un gol praticamente fatto. Sempre di testa al 65' si ripete il numero 9 delle rondinelle, questa volta però a negargli la gioia del gol è direttamente Paleari con un intervento reattivo tra i pali. Un'altra grande opportunità per i padroni di casa capita sui piedi del neo entrato Galazzi che viene lanciato in campo aperto da Moreo ma, intimorito dall'uscita di Paleari, calcia fuori a porta sguarnita. Sul finire della gara il Brescia ci crede decisamente più del Benevento ed all'85' la punizione di Ndoj crea apprensione agli uomini di Caserta, i quali si salvano ancora una volta grazie a Paleari. La beffa per le streghe si confeziona nel terzo minuto di recupero quando Bertagnoli riceve da posizione defilata in area di rigore e scarica a rimorchio per Bianchi, il classe 2000 ex Genoa addomestica e lascia partire un potente destro che fulmina Paleari..
La classifica: Brescia 15; Reggina 12; Cagliari 10; Frosinone e Bari 9; Cittadella, Spal, Ascoli e Genoa 8; Benevento, Cosenza, Palermo e Ternana 7; Parma e Sudtirol 6; Venezia e Perugia 4; Modena 3; Como 2; Pisa 1.
 

Ultimo aggiornamento: 12:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA