Castelvetere, nascono Elisa e Sofia:
primi «bonus bebè» parrocchiali

di Nico De Vincentiis

Promessa mantenuta, via al progetto che potrà diventare sistema. E visto che parliamo di Chiesa, ed essa si traduce nei territori in cui si incarna, ecco servita la missione, per certi versi la profezia. Siamo nel cuore del Fortore, campo di testimonianza tra emarginazione, desertificazione e spopolamento. Quasi naturale allora quel bonus bebè ideato dalla parrocchia San Nicola vescovo di Castelvetere Valfortore, meno di mille abitanti, sempre meno nascite ma un borgo e una comunità in simbiosi. Eccole le prime bambine a stringere l'assegno di 500 euro. Sono Elisa (i genitori Gianmario e Nicoletta) e Sofia (papà Nicola e mamma Antonella). Tocca a loro aprire una nuova stagione per invertire la rotta fatta di 33 funerali e soli due battesimi all'anno.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Domenica 18 Agosto 2019, 14:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP