Benevento, casting McDonald's, mail
gela i candidati poi le scuse: un errore

Mercoledì 9 Ottobre 2019 di Marco Borrillo
Il giorno dopo l'annuncio, da parte di McDonald's, dell'avvio della prima fase delle selezioni online per 40 nuovi posti di lavoro in città, l'attesa dei tantissimi candidati per ambire a un posto nel team del ristorante cittadino si è «tinta» subito di giallo. Inizialmente è sembrato un vero e proprio mistero quel feedback ricevuto via mail da chi aveva già presentato domanda online, seguendo la procedura indicata, nella quale si informava che le selezioni per la tappa cittadina del McItalia Job Tour si erano concluse. Un colpo al cuore dei candidati, una «doccia gelata» in una giornata piuttosto frenetica, scandita anche dalle richieste di delucidazioni rivolte alla multinazionale statunitense dal sindaco Mastella e dall'assessore al commercio Picucci e anticipate dalla dura nota sulla vicenda del consigliere comunale Di Dio.
 
A fare chiarezza è arrivata, nel pomeriggio, la nota dell'azienda. La diffusione a macchia d'olio della notizia, che ieri ha di fatto mobilitato la cronaca cittadina e «invaso» i social, in merito alla chiusura anticipata delle selezioni per il personale da impiegare nel nuovo McDonald's cittadino, non è certo passata inosservata. «Il messaggio in cui si segnalava la conclusione del processo di selezione - si legge nel documento - è stato inviato erroneamente. McDonald's si scusa per il disguido». La versione dell'azienda, insomma, è che si sia trattato di un errore del sistema automatico che genera le risposte alle candidature: in sintesi sarebbe partito il messaggio errato. «Il processo di selezione online - assicurano dalla McDonald's - per il nuovo ristorante di Benevento prosegue, come annunciato, fino al 23 ottobre. A coloro che hanno ricevuto l'email, verrà inviata una rettifica del messaggio e data la possibilità di accedere alla seconda fase di selezione». E per gli idonei scatterà il pass per aderire alla tappa beneventana del McItalia Job Tour, in programma il 29 ottobre, ultimo step per delineare la rosa dei 40 nuovi lavoratori per le posizioni di addetto alla ristorazione veloce e responsabile per l'accoglienza.
LE RICHIESTE
Prima, però, era stato proprio il sindaco Clemente Mastella, con l'assessore Oberdan Picucci, a rilanciare l'apertura delle selezioni per il nuovo punto McDonald's ma ad evidenziare lo «sconcerto» per le «centinaia di email in cui, a meno di 24 ore, si informano coloro che hanno provveduto ieri (lunedì per chi legge) a inoltrare la proposta di candidatura che le selezioni sono già terminate». Quindi la richiesta di chiarimenti all'azienda «per rispetto dei tantissimi giovani disoccupati che hanno già fatto domanda, o che erano in procinto di farla». Senza mezzi termini lo sfogo del consigliere Italo Di Dio: «Non riesco a spiegarmi come sia possibile che dopo appena 22 ore dalla diffusione della notizia dell'apertura delle selezioni, queste risultino già chiuse. È possibile illudere le persone così?». «Un'amministrazione seria e coerente in questi casi prende provvedimenti e non consente ad una multinazionale che si prendano in giro i giovani inoccupati della città» aggiungeva. «Bisogna chiedere spiegazioni urgenti all'azienda e dare la possibilità a tutti i giovani beneventani di partecipare».
© RIPRODUZIONE RISERVATA Ultimo aggiornamento: 11:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA