«Ti investo con l'auto», operaio
minaccia il sindaco nel Sannio

Giovedì 29 Agosto 2019 di Luella De Ciampis
CIRCELLO - Ieri il sindaco Gianclaudio Golia ha sporto denuncia presso la stazione dei carabinieri di Colle Sannita nei confronti di un operaio del posto, che lo avrebbe minacciato in seguito a un'ordinanza di esproprio per un terreno comunale, occupato abusivamente, senza versare il canone al Comune, per i suoi cani. «Se mi costringi a togliere i cani, ti investo con la macchina. Hai capito che ti investo?». È quanto avrebbe detto l'uomo, secondo il racconto fatto ai carabinieri dallo stesso sindaco, che aveva incrociato l'operaio 52enne alla guida di un furgone mentre passeggiava in via Parco San Vito.
 
«Si tratta di un'area di proprietà del Comune conferma Golia per la quale l'operaio era in possesso di un'autorizzazione abbondantemente scaduta. Poiché il recinto è stato realizzato sul suolo comunale, mi sono limitato a mettere in atto un provvedimento di sgombero, per le inadempienze, relative all'occupazione del suolo pubblico e al conseguente atto di ripristino dei luoghi. Avrei preferito evitare la denuncia, preferisco il dialogo costruttivo, ma ho voluto tutelarmi dopo un'aggressione verbale così diretta. Ho sperato che le indagini facessero il loro corso, senza che ci fosse tanto clamore. Spesso la percezione del cittadino è che il sindaco faccia il bello e cattivo tempo. In realtà ci sforziamo di mediare e di essere concilianti, tenendo comunque sempre presente che il compito di chi amministra è far rispettare le regole imposte dalla normativa. L'unico aspetto che mi consola è che ho ricevuto moltissimi messaggi di solidarietà, da più parti». © RIPRODUZIONE RISERVATA