«Colpita alla testa da un rapinatore»,
nel Sannio bottino da 4mila euro

di Vincenzo De Rosa

Era da poco arrivata nella propria attività commerciale, un bar tabacchi e ricevitoria che affaccia su via Condotto, nel centro storico di Airola. Saranno state all'incirca le 8 quando ha visto entrare un uomo appena sceso da una moto. Quello che da lì a poco si sarebbe rivelato un bandito che armato di una mazza avrebbe colpito la donna alla testa, fattosi consegnare il bottino prima di uscire dal bar e risalire sul mezzo guidato da un complice per darsi alla fuga. Il racconto è quello fornito dalla donna, titolare del bar, attività commerciale da poco rilevata assieme al marito. Momenti drammatici quelli vissuti dalla commerciante sotto le minacce del rapinatore e costretta poi per le ferite riportate alla testa a ricorrere alle cure mediche dei sanitari della Misericordia giunti in ambulanza in via Condotto dopo la chiamata al 118. Sul posto anche i carabinieri della Stazione di Airola e del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Montesarchio. Cospicuo il bottino della rapina, ai militari la vittima ha infatti dichiarato di essere stata costretta a lasciare nelle mani del malvivente la somma di 4mila euro.

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 13 Agosto 2019, 11:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP