Ha messo le ali all’enologia sannita,
laurea honoris causa a Cotarella

cotarella
di Gianluca Brignola

BENEVENTO - È fissata per il primo marzo presso l’Università del Sannio la cerimonia di conferimento della laurea honoris causa in economia e management a Riccardo Cotarella, enologo e imprenditore di fama internazionale, docente di viticoltura ed enologia presso l’università della Tuscia, accademico aggregato dell’Accademia dei Georgofili, presidente di Assoenologi e dell’«Union internationale des enologues». Un riconoscimento che l’ateneo ha voluto proporre ad un ricercatore innovativo determinante nello sviluppo di un approccio manageriale e globale alla produzione del vino e alla valorizzazione dei territori. Nel corso della sua carriera Cotarella ha sempre intrattenuto un rapporto privilegiato con le terre del Sud, mostrando un’attenzione e una cura particolare per i territori e i vitigni sanniti; ha collaborato negli ultimi anni anche con «La Guardiense». La sua presenza in Valle Telesina ha segnato un punto di svolta nel percorso evolutivo della vitivinicoltura, portando, in pochi tempo, a riconoscimenti prestigiosi che hanno fatto assurgere il Sannio vitivinicolo all’attenzione degli esperti nazionali e internazionali. «Una decisione che coglie in pieno l’essenza del contributo che Riccardo Cotarella, nostro concittadino onorario dal 2017, ha dato al territorio, alla capitale europea del vino 2019 - le parole del sindaco di Guardia Sanframondi -. Competenza e professionalità che si sono indissolubilmente legate anche al nostro prodotto di punta, la Falanghina».
Mercoledì 6 Febbraio 2019, 22:38 - Ultimo aggiornamento: 8 Febbraio, 11:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP