Covid, Mastella: «Siamo in guerra
servono distanziamento e mascherine»

Giovedì 30 Dicembre 2021
Covid, Mastella: «Siamo in guerra servono distanziamento e mascherine»

«Proteggere la salute dei cittadini è una priorità. A nessun sindaco piace chiudere scuole e limitare attività: ma lo impone la responsabilità. Io lo farò sempre. Ci sono centomila contagiati in Italia ma molti non dicono di esserlo e dunque sono di più. La pressione sul sistema sanitario nella nostra provincia è sempre più pesante. Sta aumentando a dismisura. Unico modo in cui si può evitare il contagio è distanziandosi e mettendo la mascherina». E' l'appello che il sindaco di Benevento Clemente Mastella ha rivolto ai suoi concittadini nel discorso di fine anno evidenziando l'aumento dei contagi da Covid.

«Non faccio nulla a caso, né per natura partitica: ho fatto la mia stagione politica. Ma mi serve una mano: spero che questo momento ci addolcisca un pò di più. Nei prossimi cinque anni - ha detto Mastella - faremo qualcosa di interessante, ma chiedo che non si sia astiosi a prescindere». «Siamo in guerra e dobbiamo superare questa guerra. Io mi muoverò sempre con fermezza ma con mitezza, assumendomi le mie responsabilità», ha concluso il sindaco. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA