Emergenza roghi in Campania,
brucia ancora lo Stir di Casalduni

di Paolo Bontempo

3
  • 82
CASALDUNI - Un incendio è divampato questa sera all'interno di uno dei capannoni dello Stir dove vi sono i rifiuti tritovagliati. Sul posto i vigili del fuoco, con due autobotti, dal distaccamento di San Marco dei Cavoti e dal comando provinciale che stanno cercando di spegnere il rogoancora sul posto.

L'impianto è chiuso da  agosto dello scorso anno dopo un maxi rogo. L'allarme è scattato intorno alle 19 quando la vigilanza privata in servizio presso l'impianto ha notato del fumo. Sul posto anche il sindaco di Casalduni, Pasquale Iacovella. «Si tratta - ha dichiarato - di un principio di incendio». 

Sul posto anche il sindaco di Fragneto Monforte Luigi Facchino, la polizia e carabinieri che hanno avviato le indagini.
Giovedì 15 Agosto 2019, 23:55 - Ultimo aggiornamento: 16 Agosto, 08:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2019-08-16 11:35:19
Allora teniamoci la Monnezza , caro DonVincenzo! E la camorra applaude a scena aperta . E quando accadra’ qualcosa di irreparabile diranno che loro erano in aspettativa Andatevi a fare un giro per il territorio campano e vi renderete conto dello sfascio esistente . Salvini non c’ entra un tubo , questo scempio lo abbiamo creato noi e non vogliamo risolverlo, anzi , c’è lo devono risolvere gli altri . Deluca si deve solo vergognare per le imbecillità che dice ... anche a Ferragosto !
2019-08-16 11:18:02
è inutileeee, stiamo sempre a scrivere le stesse cose. In questo paese i colpevoli non marciscono in galera!!! E 'sempre un caso che si "appicciano"???
2019-08-16 08:24:57
Che coincidenze. L'unico che ci guadagna è il fritturaro De Luca che così può proclamare lo stato di emergenza e minacciare la costruzione di altri inceneritori i cui appalti saranno assegnati dai suoi compagni di fritture

QUICKMAP