Ferita da botto a Capodanno,
il carabiniere torna in libertà

di Enrico Marra

Il Tribunale del Riesame di Napoli ha annullato l'ordinanza degli arresti domiciliari emessa nei confronti dell'appuntato dei carabinieri Angelo Iannotta, 46 anni, accusato di essere il responsabile dell'esplosione dell'ordigno che la notte di Capodanno aveva ferito gravemente Antonella Tuosto, 36enne di Sant'Agata dei Goti, che festeggiava l'arrivo del nuovo anno nella tensostruttura allestita in piazza. Martedì il caso del carabiniere era giunto al vaglio della dodicesima sezione del Riesame di Napoli dove il militare è stato difeso dall'avvocato Antonio Mirra. Il legale ha puntato su una serie di elementi tendenti a dimostrare la necessità di annullare l'ordinanza emessa dal Gip del Tribunale di Benevento Loredana Camerlengo. In particolare si è soffermato su quella parte dell'ordinanza in cui si fa riferimento alla possibile reiterazione del reato. Un elemento ritenuto dal legale inesistente. Mirra, inoltre, ha sostenuto che il magistrato inquirente ha applicato nei confronti dell'indagato la normativa sulla detenzione di armi. In realtà l'ordigno fatto esplodere, a parere del legale, non poteva rientrare nella detenzione di armi e quindi far scattare le sanzioni previste da quella normativa. Ieri mattina il provvedimento del Riesame è stato notificato all'appuntato. Ora si attende che i magistrati depositino la motivazione del provvedimento. «Solo in quel momento si potrà esaminare compiutamente l'intera vicenda», dice l'avvocato Mirra. L'appuntato dopo l'ordinanza con l'invio ai domiciliari all'interrogatorio davanti al Gip Camerlengo si era avvalso della facoltà di non rispondere.

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 31 Gennaio 2019, 10:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-01-31 14:10:14
ma mi aspetto che quest'uomo sia congedato dall'arma altrimenti stiamo in mano agli scemi.

QUICKMAP