Fiat Uno distrutta da bomba carta,
giovane denunciato nel Sannio

di Maria Tangredi

BONEA - Una bomba carta, un'altra auto distrutta a Bonea soltanto un mese dopo il rogo che ha interessato la Lancia Ypsilon di una commessa. Questa volta a ritrovarsi la propria auto, una Fiat Uno, danneggiata dalla bomba carta, è stato D.P., un agricoltore di 43 anni. Già individuato con immediatezza, e deferito in stato di libertà, un giovane ventiseienne del luogo ritenuto il probabile autore del gesto: è stato fermato dai carabinieri con l'accusa di minaccia aggravata, danneggiamento di automezzo e detenzione illegale di esplosivi di ogni genere. Era passata da poco più di un quarto d'ora la mezzanotte quando il proprietario dell'auto e alcuni vicini di casa sono stati svegliati da un forte boato. Immediato l'allarme dato dallo stesso D.P. ai carabinieri di Montesarchio intervenuti sul posto con pattuglie del Nor, ai quali nell'immediatezza del fatto ha dichiarato di non aver ricevuto minacce che avrebbero potuto far ipotizzare un tale gesto.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 12 Novembre 2018, 10:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP