Fondovalle Isclero, da oggi le due nuove «macchinette»

Eliminato il limite di 60 chilometri all'ora in alcuni tratti

Fondovalle Isclero, da oggi le due nuove «macchinette»
Fondovalle Isclero, da oggi le due nuove «macchinette»
di Vincenzo De Rosa
Mercoledì 21 Febbraio 2024, 10:03
4 Minuti di Lettura

Saranno attivi a partire da oggi i due autovelox installati lungo la Fondo Valle Isclero dal Comune di Dugenta. Due nuove apparecchiature che controlleranno le vetture in transito in entrambi i sensi di marcia lungo il tratto di strada che va dallo svincolo di Sant'Agata de' Goti/ospedale a quello di Dugenta. Questa la prima importante notizia di cui dovranno tener conto quanti percorreranno d'ora in avanti la trafficata arteria che correndo per 16 km in Valle Telesina collega la provincia di Caserta con la Telese-Caianello.

La seconda importante notizia riguarda invece i limiti di velocità che Anas ha aggiornato in quel tratto ad 80 km all'ora per entrambi i sensi di marcia.

Un intervento che ha finalmente corretto quella che era un'evidente stortura con la velocità massima consentita che proprio in quel tratto variava rispetto al resto della statale 265 scendendo a 60 km all'ora A dare la notizia dell'entrata in funzione dei nuovi autovelox è stato ieri il sindaco di Dugenta Clemente Di Cerbo. «Al fine di contrastare il fenomeno degli incidenti stradali connessi all'alta velocità e al mancato rispetto dei limiti - ha spiegato il primo cittadino - il Comune di Dugenta ha disposto nell'ambito del territorio comunale dei controlli tramite apparecchiatura autovelox.

I dispositivi posizionati sulla statale 265 Fondo Valle Isclero saranno attivati dal giorno 21 febbraio e funzioneranno in modo alternato così come concordato con la Prefettura e la polizia stradale». Un tema, quello della sicurezza stradale, più volte affrontato negli ultimi mesi sia dal sindaco Di Cerbo che dai suoi colleghi telesini commentando gli incidenti, anche mortali, registrati lungo la Fondo Valle. L'ultimo intervento del primo cittadino di Dugenta a dicembre quando aveva sollecitato sia interventi manutentivi come il rifacimento del manto stradale che una velocizzazione dell'iter burocratico che avrebbe dovuto portare all'attivazione dei sistemi per il controllo della velocità. Il primo autovelox del Comune di Dugenta - quello in direzione Benevento - era infatti entrato in funzione più di un anno fa, nell'ottobre del 2022. E forti erano state allora le polemiche legate al fatto che nel tratto controllato la velocità massima consentita scendeva ai 60 km/h per poi ritornare agli 80 km/h poche centinaia di metri dopo l'occhio elettronico. In attesa però che anche l'autovelox in direzione Napoli entrasse in funzione il Comune di Dugenta aveva dovuto sospendere il controllo della velocità fino ad una nuova autorizzazione e quindi al nuovo calendario, concordato con Prefettura e polizia stradale, che ha indicato per la data di oggi l'entrata in funzione dei due apparecchi.

Video

Intanto in questi mesi nei quali i due autovelox sono rimasti spenti, e sono stati anche sostituiti con sistemi di nuova generazione, il Comune di Dugenta ha interagito con Anas per chiedere l'aggiornamento dei limiti di velocità e quindi di innalzarli in quel tratto fino ad 80 km/h. «Come più volte annunciato anche a mezzo stampa, abbiamo presentato una formale richiesta come amministrazione comunale - ha sottolineato Clemente Di Cerbo - e dopo una lunga interlocuzione abbiamo ottenuto dal Compartimento di Napoli dell'Anas un'ordinanza con la quale sono stati variati i limiti di velocità e pertanto nel territorio di Dugenta (km 12+850 direzione Napoli e km 13+450 direzione Benevento) è stato previsto il limite di velocità in 80 km/h in ambo le direzioni». Da oggi quindi sono tre gli autovelox in funzione lungo i 16 chilometri della Fondo Valle Isclero. Due nel territorio di Dugenta ed uno in quello di Amorosi (che controlla i veicoli in transito in entrambe le direzioni) in attesa che anche quelli di Melizzano vengano riattivati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA