Furti nel Beneventano, la sindaca
«boccia» la tentazione ronde

Lunedì 7 Ottobre 2019 di Vincenzo De Rosa
Quattro tentativi di furto, due quelli messi a segno e denunciati alle forze dell'ordine. Tutti nella stessa zona, quella di via Pennino a Sant'Agata de' Goti, e nell'arco di una settimana con gli ultimi due colpi che risalgono alla serata di venerdì. Una serie di episodi che hanno in pochi giorni riacceso i riflettori sul tema della sicurezza ed in particolare su quello dei reati a carattere predatorio di cui a Sant'Agata non si parlava da mesi. Inevitabile l'allarme tra i cittadini, soprattutto quelli delle zone coinvolte anche perché via Pennino è la strada che collega il centro di Sant'Agata con la frazione di Santa Croce e negli ultimi anni è diventata una delle aree più popolose del centro caudino.
 
Episodi raccontati anche attraverso i social network, con i cittadini che hanno utilizzato Facebook per denunciare quanto accaduto e poi descrivere le proprie preoccupazioni. Ma non solo. La piazza virtuale è diventata il luogo dove scambiarsi informazioni e segnalare veicoli e situazioni ritenuti sospetti. E c'è anche chi non si è accontentato degli strumenti social e ha preso l'iniziativa organizzandosi in ronde che da alcuni giorni stanno controllando il territorio, non solo via Pennino ma anche le altre zone periferiche di Sant'Agata. Situazione attenzionata dalla locale amministrazione, con la sindaca Giovannina Piccoli che pur riconoscendo la gravità della situazione lancia un appello ai propri concittadini. «Abbiamo forze dell'ordine che nonostante il numero ridotto di unità sono sempre presenti sul territorio e che meritano questo il suo appello ai cittadini dobbiamo riporre tutti massima fiducia. Il fenomeno dei furti c'è e come amministrazione ne siamo a conoscenza. Una mano all'operato dei Carabinieri può arrivare proprio dai cittadini ai quali chiedo di segnalare situazioni sospette. Va poi anche capita la natura di questi furti e se i raid sono messi a segno da malviventi del posto o da bande che arrivano da fuori».

E sul controllo del territorio ecco le azioni che l'amministrazione intende mettere in campo. «Non abbiamo come Comune di Sant'Agata ha spiegato la Piccoli un sistema di videosorveglianza in grado di monitorare l'intero territorio. Come già annunciato in campagna elettorale, e come scritto nel nostro programma, obiettivo di questa amministrazione è quello di individuare e cogliere quelle opportunità di finanziamento al fine di implementare nel nostro territorio, ed in particolare i quei punti ritenuti sensibili, un efficace sistema di videosorveglianza».

La risposta da parte della stazione dei Carabinieri di Sant'Agata e della Compagnia di Montesarchio alla serie di furti di questi giorni è una intensificazione dell'attività di controllo del territorio. E proprio dalla Compagnia di Montesarchio arriva un appello ai cittadini affinché segnalino ai numeri di emergenza auto o persone che destano sospetto. Ultimo aggiornamento: 13:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA