Bénévent l’Abbaye, gemellaggio
nel segno dei santi e del liquore

Mercoledì 16 Giugno 2021
castello

Dopo un iter durato circa 2 anni e avviato dall’assessora alla Cultura Rossella Del Prete, la città di Benevento e la sua omonima francese Bénévent l’Abbaye sigleranno a breve l’atto ufficiale di gemellaggio. Il via libera è stato comunicato dalla ministra per gli Affari Regionali, Maria Stella Gelmini, con una lettera autografa indirizzata al sindaco di Benevento, Clemente Mastella che in merito spiega: «Tra i nostri obiettivi c’è sempre stato quello di dare impulso ai progetti in grado di creare occasioni culturali e professionali di crescita, e di apertura culturale ed economica della comunità».

«Quando siamo venuti a sapere dell’esistenza di un piccolo e prezioso germoglio del nostro Sannio anche in Francia – ha spiegato Del Prete -, abbiamo voluto fortemente avviare un percorso che desse risalto a questo antico legame culturale. Il progetto di gemellaggio nasce dall’intento di avviare un rapporto di collaborazione, di relazione umanitaria, turistica e culturale tra i due centri». Bénévent l’Abbaye è un comune di 861 abitanti del dipartimento della Creuse e il suo nome deriva proprio dal capoluogo del Sannio. Altri «punti di contatto» sono la storia delle reliquie di San Bartolomeo (Saint Barthelemy) custodite nell’abbazia di Bénévent l’Abbaye e i liquori emblema delle due città: lo Strega e «La Beneventine», dal sapore pressoché identico; infine, l’unico pizzaiolo della cittadina francese acquista gli ingredienti per preparare la pizza direttamente da Benevento.

 

Ultimo aggiornamento: 17 Giugno, 22:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA