Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Gradimento dei sindaci, Mastella
si attesta al 55%: «Feeling con i cittadini»

Martedì 5 Luglio 2022 di Marco Borrillo
Gradimento dei sindaci, Mastella si attesta al 55%: «Feeling con i cittadini»

In un contesto generale in cui l'indice di gradimento per i sindaci campani non è certo in crescita rispetto alle percentuali dei consensi rilevate nel giorno dell'elezione (ad eccezione del caso Napoli, dove la fascia tricolore Gaetano Manfredi sebbene stazioni nei primissimi posti della speciale classifica con il 59,5% registra comunque una contrazione del 3,38%), il primo cittadino di Benevento Clemente Mastella conserva un trend sostanzialmente positivo in termini di appeal, sfoderando una buona performance anche sul fronte dell'andamento dei consensi tra i sindaci del Sud. Ma è solo una delle sfaccettature che compongono il variegato paniere di dati offerto dall'ultima edizione di Governance Poll, l'indagine annuale elaborata da Noto Sondaggi per il Sole 24 Ore.


Il report, infatti, testimonia che Mastella gode del 55% dei consensi in città, con un +2,32% rispetto al 52,7% registrato nel ballottaggio dell'ottobre scorso. Al tempo stesso, confrontando i dati della rilevazione 2022 con quelli dell'anno precedente, l'ex ministro scivola al 26esimo posto del ranking, con una contrazione in termini di gradimento del 4,5% (perse 20 posizioni). Freddi numeri intorno ai quali ruotano, però, non solo le dinamiche strettamente politiche, visto che accanto ad ogni primo cittadino è specificata l'area di appartenenza, ma probabilmente anche gli appuntamenti con il voto che hanno mutato in generale gli scenari, fattori ai quale forse si aggiungono le ripercussioni della pandemia.

Video


Mastella, intanto, rivendica con orgoglio il risultato ottenuto: «Sono al sesto posto in Italia in termini di maggior incremento dei consensi rispetto all'elezione, c'è un rapporto con il popolo beneventano che ha dell'incredibile. E poi io non ho piedistalli. Gioco da solo contro l'altra metà campo, dove ci sono davvero tutti». Annuncia anche l'idea, alla luce dell'analisi sui dati dell'indagine, «di correre dal solo alle politiche. Non faccio alleanze». Il primo cittadino, in una nota, ha inoltre ringraziato «i cittadini per la fiducia. Evidentemente apprezzano gli sforzi che, insieme all'amministrazione che mi onoro di guidare, stiamo profondendo, per cercare di risollevare Benevento dal baratro in cui era precipitata fino al 2016. Non è semplice mantenere alto il gradimento quando sei al secondo mandato, ed è ancora più complicato governare un Comune in dissesto da solo contro tutti, senza l'ausilio di altri partiti o movimenti e soprattutto con una minoranza che spesso si oppone a prescindere. Abbiamo anche ringiovanito la squadra - ha aggiunto -. Abbiamo attrezzato una struttura snella e competente, innestando nuove risorse all'interno di una macchina comunale obsoleta e ingolfata, in vista degli appuntamenti cruciali che ci attendono: il Pnrr e la miriade di progetti che abbiamo messo in campo, possono cambiare il volto di questa città».
Ieri, inoltre, è intervenuta anche la segreteria provinciale di Noi di Centro. «Clemente Mastella continua ad avere la fiducia della maggioranza assoluta dei beneventani hanno ribadito i mastelliani - anzi, rispetto alle elezioni dell'ottobre scorso, il sindaco ha incrementato di oltre due punti percentuali il proprio gradimento». A loro avviso, inoltre, «su 78 comuni testati, soltanto in 17 casi la fascia tricolore ha aumentato il gradimento e tra questi Mastella, con il sesto miglior aumento percentuale. Tutti gli altri sindaci hanno perso punti nel gradimento». Nella nota, infine, evidenziano che Mastella «é tra i primi sindaci per gradimento tra quelli meridionali, il secondo in Campania. Questo dato è ancora più rilevante perché Mastella non è sostenuto da coalizioni con partiti strutturati ma è frutto soltanto della simbiosi con Benevento».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA