Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Camion perde carico di lastre di vetro:
un ferito sull'Appia, tragedia sfiorata

Sabato 25 Giugno 2022 di Giuseppe Di Martino
Camion perde carico di lastre di vetro: un ferito sull'Appia, tragedia sfiorata

Paura ieri mattina lungo l'Appia, dove si è rischiata la tragedia. Un camion che trasportava lastre di vetro, all'altezza di contrada Epitaffio, alle porte di Benevento, ha perso parte del carico che trasportava, che ha poi colpito la vettura che procedeva dietro. Ad avere la peggio un 40enne che non ha potuto evitare l'impatto con le lastre di vetro, che hanno sfondato il parabrezza. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del comando provinciale, la polizia stradale di Benevento, i carabinieri e le ambulanze del 118. L'arrivo dei soccorritori è stato più complicato del previsto, a causa del traffico in tilt causato anche dal restringimento della carreggiata per via dei lavori di rifacimento dei marciapiedi. I soccorritori hanno estratto il malcapitato dall'abitacolo dell'auto, una Nissan. L'uomo, che ha riportato ferite provocate dalle lastre di vetro e dal parabrezza andato in frantumi, è stato trasportato all'ospedale «San Pio», ma le sue condizioni non sono preoccupanti. Resta, però, la gravità dell'accaduto. Infatti, una delle lastre di vetro, di quelle utilizzate per gli infissi, si è conficcata alla base del parabrezza e lungo il montante lato guida del veicolo. Saranno ora le indagini della polizia stradale a ricostruire l'esatta dinamica dell'incidente e ad accertare le responsabilità. A seguito dell'impatto, lungo l'Appia, si sono registrate lunghe code e rallentamenti del traffico, già congestionato a causa dei lavori cominciati mesi fa.


Sull'incidente è intervenuto il coordinamento «Città Aperta»: «L'incidente - è scritto in una nota - merita una riflessione. Sui ritardi e le lungaggini che stanno caratterizzando i lavori in quella parte dell'Appia, infatti, abbiamo più volte sollecitato un' iniziativa dell'amministrazione. Nel corso di uno dei tanti interventi prodotti in commissione consiliare ci era stato pure garantito un momento di confronto con il Rup che, però, non c'è mai stato. Nessuna informazione utile sul cronoprogramma è mai stata fornita. Eppure la nostra richiesta era chiara: capire perché un cantiere aperto diversi mesi fa, eravamo ancora in campagna elettorale, non si riesce a chiudere. E questo anche per i tanti momenti morti dei lavori, spesso inspiegabilmente sospesi per lassi di tempo considerevoli. Il nostro impegno era finalizzato a esercitare legittime pressioni sulla ditta incaricata affinché mettesse in sicurezza la zona e procedesse speditamente con il completamento dei lavori. Ci siamo ritrovati dinanzi a un muro, con gli organi competenti sordi a ogni richiesta di spiegazioni. Quel cantiere è un pericolo per gli automobilisti e i pedoni e fonte di sofferenza per i residenti della zona. Prima si chiude e meglio è».

Ma restano gli interrogativi sul rispetto delle norme. «Ci sono dei paletti ben precisi imposti dal Codice della strada spiega il comandante della polizia municipale, Fioravante Bosco in primis il carico non deve essere sporgente e deve essere contenuto nella sagoma del veicolo. Infine non deve essere soggetto a rischio caduta. Sui controlli facciamo sempre il massimo ma non abbiamo un organico tale da poter pattugliare tutto il territorio, specialmente lungo l'Appia dove abbiamo difficoltà oggettive anche nel fermare le auto in transito. Cercheremo, comunque, di aumentare i controlli con le poche pattuglie a disposizione».
Intanto, ieri pomeriggio sul raccordo, tra gli svincoli di Benevento centro e Benevento Est, si è verificato un incidente tra un Tir e una Fiat Panda. Un ferito e lunghe code il bilancio.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA