Isola pedonale a Benevento,
è boom di multe in centro

Venerdì 21 Giugno 2019 di Paolo Bocchino
«L'incontro con gli esercenti della movida si farà presto». Lo assicura l'assessore alle Attività produttive Oberdan Picucci, destinatario della richiesta formulata dai titolari di locali del centro storico preoccupati dall'aura di pericolosità che si starebbe addensando sul divertimento serale. «Nessun nesso tra episodi delinquenza comune e la Benevento by night» hanno rivendicato con comprensibile accoramento i commercianti, che fondano gran parte delle fortune imprenditoriali sull'esercito di giovani che sciama tra i vicoli nelle sere d'estate. Per quanto riguarda gli eventuali accostamenti tra movida e uso di stupefacenti o casi di violenza, i fatti dimostrano che la primogenitura dell'allarme sicurezza spetti al comitato di quartiere Centro storico, a seguito di episodi verificatisi nell'arco di poche ore in più punti del nucleo urbano. La richiesta di convocazione del Comitato per l'ordine pubblico e la sicurezza fu recepita dal prefetto Cappetta con la convocazione dell'organismo cui seguì il varo del protocollo di controlli scattato nello scorso weekend. Programma che peraltro ricalca quanto già fatto negli anni precedenti con il coordinamento della questura.

 

GLI STEP
«Nel corso della prossima settimana convocherò gli esercenti che hanno chiesto l'incontro» annuncia Picucci. Due i piatti forti nel menu: controlli eccessivamente stringenti e decoro del centro. «Com'è noto - evidenzia l'assessore - in materia di sicurezza il Comune deve attenersi a quanto deciso dalle forze dell'ordine e dal prefetto. I controlli sono giudicati eccessivi? Non sta a me dirlo. Credo che una intensificata vigilanza rappresenti una garanzia per tutti, frequentatori dei locali ed esercenti inclusi. Ma, senz'altro, respingo anche io ogni automatismo tra divertimento e devianze. Movida non significa violenza. Quanto agli interventi per il decoro - aggiunge Picucci - sono previste misure nell'ambito dell'apposito piano già approvato in Giunta su proposta dell'assessorato all'Ambiente. Ho comunque segnalato all'Asia la necessità di adottare misure aggiuntive».

GLI ORARI
Nodo non secondario l'orario di stop alla musica dal vivo fissato per l'una dalla recente ordinanza firmata sette giorni fa dal sindaco Mastella. Provvedimento più restrittivo di quanto stabilito lo scorso anno quando invece si concordò una estensione alle 2 in determinate occasioni: «È una decisione del sindaco che, a sua volta, ha recepito le indicazioni della prefettura - motiva il delegato al Commercio -. Comunque ne discuteremo con gli esercenti provando a trovare una sintesi, nel solco del dialogo avviato nei mesi scorsi in occasione degli eventi natalizi». Controlli in centro che incassano il pieno sostegno dello stesso Mastella. In una nota il primo cittadino ha definito «prezioso e imprescindibile» l'intervento avviato da forze dell'ordine e polizia municipale nello scorso weekend, rivolgendo inoltre un pubblico ringraziamento per il lavoro svolto in occasione della Ferrari Cavalcade.

I VERBALI
Vigili protagonisti in queste ore di ulteriori iniziative. Raffica di multe ieri mattina sul corso Garibaldi per il transito vietato nell'isola pedonale. Nessuno sconto anche per i cinquanta proprietari di vetture beccati senza copertura assicurativa o revisione. Da segnalare, inoltre, l'innesto dal 1 luglio di forze nuove: quattro vigili assunti attraverso la vecchia graduatoria concorsuale mai attuata dal 2011 cui si aggiungono un ufficiale e una amministrativa in mobilità da Bari. © RIPRODUZIONE RISERVATA