Razzia notturna di cerchi in lega,
ladri in trasferta presi dai carabinieri

armi
di Michelangelo De Nigris

  • 246
Avevano da poco messo a segno un furto all’interno di una rivendita di pneumatici quando sono stati intercettati e arrestati dai carabinieri. Si è conclusa così l’avventura di due giovani ladri residenti nel Napoletano ma in trasferta nella provincia sannita. Si tratta di Crescenzo Rennella di Melito e Antimo Verde di Sant’Antimo (23 e 21 anni). Il tutto è acceduto l'altra notte, teatro la zona industriale di Apice lungo il fiume Calore, tra il vecchio centro storico e Apice Nuova. Ad allertare i militari della compagnia di Benevento è stato lo stesso titolare della rivendita di pneumatici la cui abitazione si trova, appunto, al piano superiore, allertato dai rumori sospetti provenienti proprio dal piano terra. I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Benevento è subito intervenuto e, dopo un breve ricognizione, trovavano, appunto, una Opel Vivara di colore bianco tra lo stabile dove era avvenuto il furto e un altro opificio industriale. I carabinieri notavano che al suo interno c'erano due giovani che, alla vista della gazzella dell’Arma, cercavano di nascondersi. Un tentativo che ha insospettito i militari che, procedevano a un controllo più accurato, trovando due pistole prive di tappo rosso, due passamontagna, due torce elettriche e, infine, un flessibile a batteria utensile che viene utilizzato proprio per il taglio delle lamiere. 
La vera «sorpresa», però, era nel vano di carico del furgone, dove c'erano una quarantina di cerchi in lega. Dopo gli accertamenti i due venivano dichiarati in arresto. Il magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Benevento, Capitanio, ha poi disposto per entrambi gli arresti domiciliari. 
Mercoledì 20 Febbraio 2019, 08:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP