C’è il Liga day a Benevento,
una maratona di cinema e tv

ligabue
di Valerio Caprara

BENEVENTO - Un tempo che sembra lontanissimo e invece non lo è, cinema e televisione erano ritenuti e si ritenevano arcinemici. Da oggi a lunedì s’incarica di smentire definitivamente questo vecchio assioma la seconda edizione del Festival nazionale del cinema e della televisione di Benevento che per mettere in chiaro la propria vocazione a uno strategico eclettismo s’inaugura con un vero e proprio Liga Day, un’intera giornata dedicata alla rockstar che non tradirà affatto, peraltro, le preferenze e le attese degli appassionati ed esperti del grande e piccolo schermo. Infatti, dopo la riproposta dei film d’esordio di Luciano Ligabue, i premiati e amati «Radiofreccia» e «Da Zero a Dieci», in serata nell’arena dell’Hortus Conclusus disegnata dal Mimmo Paladino sarà proiettato «Made in Italy» che ha ravvivato nell’ultima stagione il blasone del cinema italiano proponendosi come un film imperfetto, ma più vitale e sincero di gran parte della produzione nostrana schiacciata tra la routine commerciale e le pretensioni autoriali. Contemporaneamente, in sintonia con l’intento degli organizzatori di favorire un rapporto senza troppi filtri specialistici con il pubblico, il cantautore, musicista, regista e scrittore sarà intervistato da Alessio Viola di Sky Tg24 in una suggestiva postazione creata per l’occasione in pieno centro storico.
Mercoledì 4 Luglio 2018, 04:50 - Ultimo aggiornamento: 3 Luglio, 23:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP