Omicidio Nizza, la difesa del killer:
«Il pentito sbaglia, sono innocente»

di Enrico Marra

Oltre un'ora d'interrogatorio per Nicola Fallarino 35 anni, accusato di essere l'autore dell'omicidio di Cosimo Nizza, 48 anni, ucciso dieci anni fa(precisamente il 27 aprile del 2009) fa con tre colpi di pistola al rione Libertà. A interrogarlo per rogatoria nel carcere di Poggioreale è stato il Gip del Tribunale di Napoli Vincenzo Caputo, presenti i difensori Domenico Dello Iacovo e Viviana Olivieri. Per l'ora dell'omicidio ho un alibi. Dice che era in compagnia di due persone. Così Fallarino ha voluto subito precisare questo elemento essenziale e lo ha fatto fornendo i nominativi di due persone, ricordando che in precedenza aveva fatto altri nominativi di persone che poi lo avevano smentito. Si trattava però, a suo dire, di persone che avevano trascorso con lui le ore successive all'omicidio. Questa volta, invece, l'indicazione fa riferimento a due persone che erano con lui alle 12,30, quando un killer su una moto, condotta da un complice, ha sparato tre colpi di pistola alla nuca, uccidendo Cosimo Nizza.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 8 Marzo 2019, 14:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP