Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Per «Benevento in fiore»
svolta da 10mila presenze

Lunedì 23 Maggio 2022 di Giuseppe Di Martino
Per «Benevento in fiore» svolta da 10mila presenze

Si è conclusa ieri sera, nella villa comunale di Benevento, l'edizione 2022 di «Benevento in fiore», la kermesse dedicata alla botanica, al giardinaggio, alle attrezzature e all'artigianato. L'evento, nella tre giorni organizzata da «Sannitamania» con il patrocinio del Comune di Benevento, ha attirato oltre 10mila persone da tutta la Campania, con un picco di oltre 6mila nella giornata di ieri, non solo tra gli amanti dei fiori ma anche tra chi ne ha approfittato per conoscere la bellezza del capoluogo sannita. Tra le tante scelte di fiori e piante, molto apprezzate sono state quelle ornamentali, così come i visitatori hanno effettuato visite guidate gratuite all'interno del parco di viale Atlantici. «Dopo questi tre giorni ci siamo resi conto che questa manifestazione può crescere ancora rimarca l'ideatore dell'iniziativa Antonio De Cristofaro ci siamo resi conto che questo mondo attrae tanta gente. Quest'anno grazie alla collaborazione molto fruttuosa con la Coldiretti abbiamo reso importante il settore delle tipicità. Per il prossimo anno vorrei puntare sul settore dell'ambiente e delle energie rinnovabili. Tutti gli espositori vanno elogiati per il loro lavoro. Sono persone che avevano voglia di ricominciare e ripartire dopo i vari stop imposti dalla pandemia. Anche per la prossima edizione punteremo sulla Villa Comunale, la location ideale è un parco verde».

Per l'assessore comunale Luigi Ambrosone «è stata una manifestazione ricca di contenuti con oltre 50 espositori che hanno animato il polmone verde della città. In questi tre giorni sono arrivate tantissime persone da tutte le province della Campania che hanno visitato anche le bellezze di Benevento. Sicuramente anche per il prossimo anno ripeteremo questa manifestazione cercando di allargare sempre di più alle aziende locali che sono la linfa del commercio».

La grande novità della manifestazione, quest'anno, è stata rappresentato dalla presenza di Coldiretti Benevento, che con numerosi stand ha dedicato largo spazio alle tipicità del Sannio e a numerosi laboratori e progetti didattici che hanno coinvolto bambini e istituti scolastici della città ma anche dell'hinterland beneventano. Tra i prodotti esposti boom di vendita per prodotti da forno, porchetta e mortadella, rigorosamente made in Sannio. «Il bilancio di questa kermesse bellissima possiamo definirlo più che positivo ed entusiasmante in termini di presenze soprattutto tra la giornata di sabato e domenica spiega il direttore di Coldiretti, Gerardo Dell'Orto nonostante l'interesse sulla partita del Benevento. Registriamo un boom di presenze, non solo di curiosi ma soprattutto presenza di tutta la cittadinanza anche delle provincia nel degustare e acquistare i nostri prodotti a km zero. Io credo che una kermesse del genere, in una location meravigliosa che è un monumento naturale che arricchisce altri monumenti che caratterizzano questa città non si possa che rafforzare questo evento per la prossima edizione. Credo che l'amministrazione non debba abbassare gli occhi in merito a questo evento e anzi svilupparlo ancor di più. L'anno prossimo noi ci saremo e sicuramente si potrebbe rafforza il nostro impegno in termine di presenze di aziende agricole e io lancio un'idea: non solo aziende sannite ma aziende agricole di tutta la regione Campania, perché questo momento in questa location meravigliosa credo che si possa pensare anche a un evento annuale di caratura regionale e nazionale».

Video

Melograni, limoni, arancini, pompelmi, susini e ulivi, oltre a piante particolari con vasi decorativi per appartamenti esposti nel mercato florovivaistico allestito dalle aziende sannite. «Abbiamo voluto partecipare a questa kermesse per dare visibilità alle nostre piante approfittando di una location che si presta a eventi del genere. Siamo soddisfatti dell'afflusso che abbiamo registrato in questi tre giorni e c'è stata molta partecipazione dei cittadini ad acquistare i nostri fiori e le nostre piante racconta Salvatore Vinciguerra, uno dei tanti espositori che hanno partecipato alla quinta edizione dell'evento questa è un'occasione per farci conoscere in città. Il nostro obiettivo è esporre fiori, perché i fiori rendono le persone felici. La crisi degli ultimi anni ci ha colpito tantissimo ma non ci dobbiamo abbattere e dobbiamo lottare. Il capoluogo sannita, dopo lo stop causato dalla pandemia, è tornato ad essere la capitale dello shopping green e delle produzioni artigianali».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA