Ponti da «black list», partono
le verifiche con i test dei tecnici

di Paolo Bocchino

Mettere in sicurezza gli oltre 500 ponti presenti sul reticolo viario provinciale. E farlo avendo a disposizione solo qualche spicciolo. Un'impresa che appare titanica e in effetti lo è. Anzi, impossibile. Bisogna dunque rassegnarsi al pericolo costante ogniqualvolta ci si mette alla guida? La Provincia non si arrende e nelle prossime ore saranno affidati i primi incarichi per la verifica delle strutture a rischio. La epocale tragedia del ponte Morandi sembrava aver posto lo spartiacque tra un prima fatto di navigazione a vista e opacità e un dopo all'insegna delle certezze. 17 agosto 2018: erano trascorsi solo tre giorni dall'immane sciagura genovese e il ministero delle Infrastrutture aveva già fatto pervenire alle Prefetture l'ordine tassativo di procedere alla mappatura delle strutture. Diktat che arrivò anche sui tavoli della Rocca: «Diteci quanti e quali sono i ponti da mettere in sicurezza nel Sannio».

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 9 Settembre 2019, 10:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP