Proroghe Soget a Benevento,
sull'appalto si muove l'Anac

di Gianni De Blasio

L'Anac insiste. Insoddisfatta dalle delucidazioni fornite dal segretario generale del Comune Maria Carmina Cotugno, torna alla carica sulla concessione alla Soget del servizio di accertamento e riscossione dell'imposta comunale sulla pubblicità e dei diritti sulle pubbliche affissioni, nonché del servizio di riscossione coattiva delle entrate nel Comune di Benevento. L'intervento dell'organo presieduto dal magistrato Raffaele Cantone ha avuto origine da una segnalazione con la quale si contestavano presunte irregolarità nell'affidamento. Tutto parte nel maggio 2015, quando fu bandita la gara mediante procedura negoziata con invito a cinque ditte del settore, ma offerte non ne pervennero. Dopodiché, furono invitate le due ditte che avevano manifestato interesse a partecipare a una nuova procedura, la Soget e la Andreani. Ad assicurarsi la gara fu la prima, avendo praticato un ribasso del 22,80%; l'inizio dell'attività è datato novembre 2015. Ma l'attenzione dell'Anac si concentra pure sulla fase precedente, quando ci fu la risoluzione del contratto con la ditta Gosaf a causa dell'impossibilità di tale azienda di assolvere all'incarico, per evidenti criticità, anche processuali (sequestro preventivo di tutti i beni).
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 8 Marzo 2019, 14:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP