«Pretendiamo legalità»,
il questore premia le scuole

Mercoledì 9 Giugno 2021
questura

Si è svolta la cerimonia di consegna, da parte del questore Luigi Bonagura, degli attestati ai ragazzi, appartenenti alle classi selezionate a livello provinciale, per la quarta edizione del progetto/concorso «PretenDiamo legalità» per l’anno scolastico 2020/21, svolto dalla Polizia, in collaborazione con il Miur. La giornata ha visto un primo momento tenutosi presso la sala riunioni della questura, dove è stato premiato l’alunno Pellegrino Iglio della II C del comprensivo Padre Pio di Arola, per la categoria scuola primaria, sezione Arti figurative con tecniche varie, elaborato scelto per la creatività ed originalità della tecnica compositiva, per l’efficacia e la pertinenza nella rappresentazione del tema e per l’immediatezza del messaggio, tanto da essere segnalato per la realizzazione di un manifesto. Si è proceduto poi alla consegna degli attestati agli studenti Marika Cavuoto, Carmine Castaldi Carmine e Matteo Zullo della classe V B – ITA “M. Vetrone” dell’I.S. “Galilei Vetrone” di Benevento, per la sezione video o spot, che hanno meritato una menzione speciale per aver realizzato un lavoro con grande e originale impegno grafico, piena aderenza al tema ed immediatezza del messaggio. Atteso il particolare momento di diffusione epidemiologica da Covid-19, si è scelto poi di spostarsi presso la scuola primaria “Nicola Sala” dell’istituto “F. Torre”, dove il vice questore Vittorio Zampelli ha consegnato l’attestato all’intera classe III B, alla quale è andata una menzione speciale per l’elaborato di testo, con la seguente motivazione: «Il lavoro realizzato con piena aderenza al tema ed originalità realizzativa, ha regalato una storia avvincente che ha suscitato il plauso della Commissione».

Ultimo aggiornamento: 10 Giugno, 07:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA