CORONAVIRUS

Sant'Agata, positivi due sacerdoti della diocesi dopo le celebrazioni

Venerdì 23 Ottobre 2020
Sant'Agata, positivi due sacerdoti della diocesi dopo le celebrazioni

Altri due sacerdoti della Diocesi di Cerreto Sannita-Telese-Sant'Agata dè Goti sono risultati positivi al Covid-19. I due casi sono emersi a seguito dello screening effettuato sul vescovo, monsignor Domenico Battaglia, e sui sacerdoti che hanno partecipato alle celebrazioni lo scorso 14 ottobre nella chiesa di San Felice e Santi Apostoli Pietro e Paolo a Gioia Sannitica (Caserta) e il 15 ottobre nella chiesa Concattedrale di Santa Maria Assunta a Sant'Agata dè Goti (Benevento), dopo le quali è stato riscontrato un caso di positività tra i sacerdoti.

LEGGI ANCHE Covid a Benevento, un altro decesso il nodo dei posti letto

Sottoposti a tampone il 21 ottobre, dopo un tempo di quarantena fiduciaria, oggi sono stati comunicati gli esiti che sono risultati tutti negativi tranne che per due sacerdoti, che continueranno a rimanere in isolamento e seguiranno le procedure dell'Asl.Il vescovo ha disposto che, nel rispetto delle regole anti Covid-19, dopo aver accuratamente igienizzato l'aula liturgica, le chiese possano essere riaperte al culto e si possano riprendere le celebrazioni in presenza. Per quanto riguarda le parrocchie dei sacerdoti risultati positivi si provvederà alla sanificazione dell'intero ambiente. «Don Mimmo - si legge in una nota della Diocesi - invita i sacerdoti e i fedeli laici di tutto il territorio diocesano a non abbassare la guardia e ad osservare scrupolosamente e con piena responsabilità le prescrizioni sanitarie per evitare la diffusione del contagio. Altresì, chiede di non far mancare la preghiera e la vicinanza concreta (attraverso le modalità possibili) per tutti i fratelli e le sorelle che, purtroppo, hanno contratto il virus affinché giungano presto a guarigione e ritrovino serenità insieme ai loro cari. In particolare, si abbia attenzione per chi è più fragile e fa più fatica e per chi è solo perché le difficoltà e la solitudine non diventino ulteriori fattori di emarginazione e isolamento ma possano essere colmate dall'affetto e dall'impegno concreto della comunità tutta». 

Video

 

Ultimo aggiornamento: 17:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento