Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Selfie in cella su Facebook nel carcere di Airola, cinque avvisi di garanzia per i baby detenuti

Venerdì 10 Novembre 2017
Selfie in cella su Facebook nel carcere di Airola, cinque avvisi di garanzia per i baby detenuti

Il nucleo investigativo centrale della Polizia penitenziaria e il nucleo regionale di Napoli hanno notificato 5 informazioni di garanzia nei confronti di altrettanti detenuti del carcere minorile di Airola (Benevento) per il reato di ricettazione. Secondo quanto emerso dalle indagini coordinate dalla Procura di Benevento, i 5 indagati, in concorso con ignoti ancora da identificare, detenevano apparecchi cellulari, accessori e sim card.

L'operazione si inserisce nell'ambito delle indagini scattate a seguito del ritrovamento di telefoni cellulari e sim card e della pubblicazione di foto scattate da alcuni detenuti, all'interno del penitenziario di Airola, e poi pubblicate sui social network con «il chiaro intento - spiega il procuratore Aldo Policastro - di confermare e rafforzare la posizione di 'baby boss' dell'hinterland napoletano».

Ultimo aggiornamento: 15:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA