Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

«Sentieri Aperti 2022», il via all'estate
in valle Caudina col live dei Figli delle Stelle

Martedì 2 Agosto 2022
«Sentieri Aperti 2022», il via all'estate in valle Caudina col live dei Figli delle Stelle

Prende il via da Bucciano, questo giovedì, l’edizione 2022 di «Sentieri Aperti», il programma di eventi estivi promosso dai Comuni di Airola, Bonea, Bucciano, Moiano e Paolisi che animerà, fino a settembre, la valle Caudina. L’iniziativa – finanziata dalla Regione Campania con fondi Poc 2014/20 e che vede come capofila il comune di Airola – ha lo scopo di valorizzare e tutelare il paesaggio, le tradizioni, l’arte e i saperi legati al territorio e alla sua gente realizzando appuntamenti nei cinque comuni partecipanti secondo un calendario unico di interventi di promozione turistica e territoriale. Si comincia alle pendici del Taburno, a Bucciano, giovedì 4 agosto con il concerto dei «Figli delle Stelle» con un tuffo nella musica pop dance degli anni ’60, ’70 e ‘80.

A seguire, venerdì 5, Angelo Famao – il volto più giovane e resco della musica napoletana – e la sua band e, sabato 6 agosto, il gruppo folk «Ausulea», un progetto di ricerca musico-sonoro sul canto di tradizione orale della Campania interna. Dopo questo primo weekend, il testimone passerà a Bonea, dall’11 al 13 agosto, per, poi, proseguire con Paolisi ed Airola nella seconda metà del mese di agosto e concludersi a settembre a Moiano. Tutte le informazioni sono reperibili sui social dai profili di «Sentieri Aperti 2022».

© RIPRODUZIONE RISERVATA