Sant'Agata de' Goti. Cade in ospedale e muore prima della Tac: scatta l'inchiesta

Venerdì 25 Maggio 2018 di Vincenzo De Rosa
L'ospedale Sant'Alfonso Maria de' Liguori di Sant'Agata de' Goti
SANT'AGATA DE' GOTI. Sarà l'indagine avviata già nella serata di mercoledì dai carabinieri della stazione di Sant'Agata de' Goti a dover stabilire se il decesso in ospedale di un uomo di Castelvenere possa rappresentare o meno un episodio di malasanità. L'attività investigativa dei militari dell'Arma era partita subito dopo la denuncia della madre del 51enne che, appresa la notizia della morte del figlio mentre era ricoverato presso l'ospedale «Sant'Alfonso Maria de' Liguori» di Sant'Agata, aveva segnalato l'accaduto alle forze dell'ordine. L'uomo era ricoverato presso il reparto di Medicina del nosocomio santagatese dove era giunto nella giornata di martedì.
La morte è sopraggiunta a seguito di un malore poco prima di un esame diagnostico che avrebbe dovuto svelare le eventuali conseguenze di una caduta che il paziente aveva avuto nel suo reparto. La salma del 51enne si trova adesso presso l'ospedale «Rummo» di Benevento dove è a disposizione degli inquirenti. Intanto dalla direzione dell'azienda ospedaliera nessuna dichiarazione in merito. Una denuncia, quella della donna, presentata affinché adesso venga fatta chiarezza su quanto accaduto nei reparti dell'ospedale di località San Pietro e per capire se ci sono responsabilità in questa tragedia che le ha strappato il figlio ricoverato al Sant'Alfonso per alcuni accertamenti.

 
I fatti tutti nella giornata di mercoledì. Il 51enne era nella sua stanza d'ospedale quando cadendo aveva battuto la testa. Il colpo aveva provocato un trauma all'arcata sopraccigliare. Era stato così deciso di sottoporre l'uomo ad un esame diagnostico per verificare proprio eventuali conseguenze della caduta. Ma proprio mente l'uomo stava per raggiungere i locali dove gli sarebbe stata praticata la Tac, è stato colpito da un malore che gli è stato fatale. Inutili i tentativi da parte del personale sanitario di salvargli la vita. È stato in quel momento, quando la donna si è resa conto della tragedia che stava vivendo, che ha deciso di denunciare l'accaduto.
In ospedale sono arrivati i carabinieri della stazione di Sant'Agata de' Goti che dopo aver raccolto la denuncia della donna hanno disposto il sequestro della cartella clinica.
La salma è quindi stata trasportata a Benevento, presso l'ospedale «Rummo» dove resta a disposizione degli inquirenti. L'autopsia potrebbe aiutare a chiarire i motivi del decesso e quindi permettere di ricostruire quanto successo al 51enne. La notizia, che si è diffusa a Sant'Agata e Castelvenere nella giornata di ieri, ha destato commozione. Una tragedia quella che ha colpito la famiglia dell'uomo. Gli inquirenti chiamati a fare chiarezza dovranno stabilire quindi le cause del decesso ed eventuali responsabilità.
Intanto, mentre le indagini vanno avanti, dall'ospedale di Sant'Agata de' Goti e dall'azienda ospedaliera Rummo nessuna dichiarazione con la direzione generale che non ha rilasciato dichiarazioni in merito.
© RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA