Allarme smog a Benevento,
rebus pioggia sullo stop alle auto

di Paolo Bocchino

Un occhio alle transenne e uno al cielo. Il primo stop al traffico del 2019 in programma oggi dovrà fare i conti con due incognite. La prima è quella legata alle condizioni meteo: in caso di precipitazioni consistenti infatti l’ordinanza sindacale che ha disposto l’alt alle auto sancisce il liberi tutti. Il secondo riguarda i controlli. Oggi in strada ci saranno solo due pattuglie dei vigili urbani per turno. Quattro operatori in servizio tra le 9 e le 13, altrettanti dalle 15 al rompete le righe fissato alle 19. Di più il comando della polizia municipale non è riuscito a fare alla luce del ristretto tempo intercorso tra la informativa municipale, avvenuta nella tarda mattinata di venerdì, e la fase operativa odierna. Gli automobilisti troveranno solo transenne negli altri sbarramenti tracciati sulla carta. La lista comprende: Piano Morra all’incrocio con l’area di S. Colomba; via Torre della Catena all’incrocio con via Appio Claudio (direzione Rione Libertà) e in corrispondenza di corso Dante (direzione corso Garibaldi); via Posillipo all’incrocio con via Agilulfo (direzione Corso Dante); via San Pasquale all’incrocio con via Tiengo (direzione Arco di Traiano). E ancora: via San Pasquale all’incrocio con via dei Longobardi (direzione Arco di Traiano); via Cupa Ponticelli all’altezza della Rotonda; via Guglielmo di Tocco all’incrocio con via Schipa; via Mustilli all’incrocio con la Rotonda delle Scienze; via Calandra all’incrocio con via De Caro. E rischiano di restare prive di controlli costanti anche due postazioni chiave come quella di viale Mellusi all’incrocio con via De Caro e lo stop di via delle Puglie in corrispondenza di via Avellino.
 
Domenica 20 Gennaio 2019, 07:00 - Ultimo aggiornamento: 20-01-2019 07:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP