Tributi, la svolta di Benevento:
nuova società al posto della Soget

Lunedì 19 Novembre 2018 di Gianni De Blasio
«Il sistema di riscossione dei tributi comunali e dei servizi correlati risulterà rivoluzionato». Così, l'assessore alla Gestione economica, Maria Carmela Serluca, dopo la sottoscrizione del contratto con la ditta Andreani Tributi di Macerata per l'«affidamento del servizio di accertamento e riscossione dell'Imposta comunale sulla pubblicità (Icp), dei diritti sulle pubbliche affissioni (Dpa), della gestione ordinaria e accertativa della Tosap e della Tari e del servizio di riscossione coattiva delle entrate tributarie, patrimoniali e comunali diverse. Termina così l'era della Soget, inizia quella della Andreani, che rileverà anche gli 8 dipendenti.

Il concessionario attiverà tre sedi destinate a ricevere il pubblico, di cui due nelle zone centrali della città e una presso il Comune. Nelle sedi sarà attivato un apposito sportello, con orari settimanali prestabiliti, dedicato alle seguenti categorie di utenti: imprese e grandi contribuenti, professionisti, organizzazioni di categoria, Caf e associazioni dei consumatori o altri soggetti convenzionati con il Comune, che potranno trattare le pratiche degli associati o dei propri assistiti. Apposita assistenza sarà dedicata nell'esercizio di attività di front office alle persone disabili, agli over 65, in generale alle persone con difficoltà. Sarà attivato un numero verde gratuito per l'assistenza tributaria. Il servizio di call center gestirà tutte le richieste pervenute dai contribuenti, sarà attivo dal lunedì al venerdì 9-13 e 15-18, il sabato 9-13. Il personale addetto sarà qualificato in materia tributaria. Sarà, inoltre attivato il «portale del contribuente» con l'attivazione del cassetto fiscale per i tributi dati in concessione, strumento per agevolare gli adempimenti del contribuente, configurandosi come uno sportello telematico. Sarà possibile consultare gli avvisi di pagamento, di accertamento, dei ruoli di esazioni coattiva, delle ingiunzioni, effettuare pagamenti elettronici e interagire direttamente con gli uffici.
 
Alla società è affidata anche la gestione delle aree mercatali, ivi inclusa la delimitazione degli stalli, il controllo dell'accesso ai mercati, l'attivazione della figura di «Direttore» dei mercati, l'adeguamento e la cura dei servizi igienici esistenti o, in mancanza, la posa in opera e la cura di servizi igienici di tipo «chimico» e censimento occupazioni suolo pubblico e delle unità immobiliari con numerazione civica del territorio comunale. La ditta concessionaria, quindi, fornirà informazioni pertinenti l'utilizzo e la proprietà degli immobili con predisposizione della numerazione civica, di concerto con l'ufficio comunale competente, con relativa associazione ad ogni Unità immobiliare urbana dei corretti riferimenti toponomastici (via, civico esterno, civico interno) e dei corretti riferimenti catastali (sezione, foglio, mappale, subalterno); verifica ed eventuale correzione della numerazione civica esterna ed interna già esistente nell'Anagrafe dei residenti; apposizione fisica della numerazione civica esterna ed interna mancante, errata o non conforme con il regolamento comunale. Il tutto sarà riportato in una «Guida al contribuente», un opuscolo che illustrerà ai contribuenti i vari servizi: potrà essere recapitato sia in formato cartaceo che elettronico, a quanti comunicheranno il recapito mail. © RIPRODUZIONE RISERVATA