Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Venditti, De Gregori, Zalone:
emozioni e gag a Benevento

Lunedì 1 Agosto 2022 di Lucia Lamarque
Venditti, De Gregori, Zalone: emozioni e gag a Benevento

«Ciao Benevento, che piacere rivedervi». Queste le prime parole di Antonello Venditti, sul palco del Musa insieme a Francesco De Gregori, quasi a rimediare alla gaffe di 6 anni fa dal palco di «Città Spettacolo» quando concluse il concerto con un caloroso «Grazie Caserta». Un evento, quello di ieri, che ha riservato una sorpresa scoppiettante agli spettatori: Checco Zalone ha fatto capolino in palcoscenico divertendo, seppure per pochi minuti dovendo lasciare lo spazio alla musica, il pubblico beneventano. E sul versante musica di certo non sono mancate le emozioni per i tanti spettatori accorsi nell'arena di contrada San Cumano per l'esibizione dei due cantautori. Perfetto accordo tra i due musicisti che, in questo tour, si esibiscono per la prima volta insieme. Un concerto sold out, che ha unito diverse generazioni, attraversando circa quarant'anni di musica. Tanti i brani hit in scaletta, cantati a squarciagola dal pubblico presente. Alcuni intonati dagli spettatori fin dalle prime note a conferma di un successo che ha attraversato i decenni, e del grande affetto del pubblico per i due artisti.



A chiudere gli appuntamenti di Bct Music Festival saranno questa sera, al teatro Romano,. il maestro Nicola Piovani e l'Orchestra filarmonica di Benevento nel concerto «Oltre il cinema». Spazio ai brani delle colonne sonore scritte dal premio Oscar, ma anche un concerto per clarinetto ed orchestra scritto da Piovani e che sarà eseguito per la prima volta a Benevento dal solista Alessandro Carbonare, primo clarinetto dell'Orchestra dell'Accademia di Santa Cecilia. Un premio Oscar nel 1999 per il film firmato da Roberto Benigni «La vita è bella», 3 David di Donatello, 4 Nastri d'argento, 2 Ciak d'oro e tantissimi altri riconoscimenti solo un primato di tutto rispetto per il direttore, musicista e compositore che torna con piacere al Romano dirigendo ancora una volta, in un rapporto che si rinnova di anno in anno, l'Ofb. Piovani ha lavorato con i maggiori registi del cinema italiano, Marco Bellocchio, i fratelli Taviani, Nanni Moretti, Giuseppe Tornatore, Federico Fellini e poi Roberto Benigni. Piovani ha prestato le sue note anche al teatro per Luca De Filippo, Maurizio Scaparro e Vittorio Gassman. Inoltre per il Teatro Sistina ha scritto la commedia musicale «I sette re di Roma» con protagonista Gigi Proietti. Anche in questo caso alla bellezza della musica di Piovani si aggiungerà la magia del Teatro Romano, un luogo suggestivo come ebbe a definirlo il Maestro vi si esibì per la prima volta. Ancora disponibili i biglietti su www. i-ticket.it , presso i rivenditori autorizzati o presso gli uffici di Bct in via Erchemperto n.15.

La notte di chiusura di Bct Music sarà anche il momento di un primo bilancio dell'edizione 2022 svoltasi, come nell'idea originale di Antonio Frascadore, nel rapporto tra musica e natura in uno scenario stellare come è stato definita dai protagonisti del cartellone l'Arena del Musa, e assolutamente fantastico e stimolante, il Teatro Romano.
 

Ultimo aggiornamento: 3 Agosto, 14:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA