Maria Pirro
PRONTOSOCCORSO di
Maria Pirro

Libri fantastici e interattivi
scelti per voi dai pediatri

Sabato 18 Dicembre 2021 di Maria Pirro

Studi scientifici dimostrano che i primi anni sono fondamentali per la salute e lo sviluppo intellettivo, linguistico, emotivo e relazionale del bambino, con effetti significativi per tutta la vita, anche da adulto: la lettura condivisa è la cosa più importante che i genitori possono fare per stimolare la curiosità e sostenere i propri figli alla scoperta del mondo.

 

Suoni e acquerelli dedicati alle donne in dolce attesa

È un libro da sfogliare durante l’attesa di un figlio, presenta immagini magnifiche e suoni dolcissimi. È un silent book, ossia un volume senza testo scritto, che dà libero spazio alla immaginazione. «Crescendo» (Gallucci editore) celebra la maternità con la musica di Paolo Fresu e gli acquerelli di Alessandro Sanna. Ogni tavola raffigura il corpo della donna che cresce, a volte nascosto da paesaggi diversi. «Dedicato a tutti i futuri genitori e non solo - spiega Stefania Manetti, medico e attivista dell’Associazione culturale pediatri che promuove il progetto “Nati per leggere” - questo volume può rappresentare l’inizio del percorso di lettura in famiglia pieno di emozioni, di contatto fisico, di forte relazione. E così può modificare il destino». Di adulti e bambini. 

 

Filastrocche e rime apprese già nella pancia

Le filastrocche e le rime possono accompagnare un bambino da quando è nella pancia. Al quarto mese di vita nell’utero materno, il bimbo ascolta già la voce della mamma, e la riconosce. «Difatti, il pianto di una neonata è simile come prosodia a quella della madre: stesse intonazioni, stesse pause», spiega Manetti. E l’ascolto di quella voce con quella del papà è rassicurante, calma, culla, abbraccia con tutti i sensi. «A fior di pelle» di Chiara Carminati e Massimo Tappari (Editore Lapis), sono filastrocche da cantare o narrare mentre si tocca il corpo del bambino, si esplora con il tatto: «Nel bel mezzo della faccia / c’è un igloo che non si ghiaccia». Utili anche i libri dal forte contrasto cromatico, come «Bianco e nero» della fotografa statunitense Tana Hoban, per aiutare i piccolissimi a percepire i contorni e gli sfondi.

 

Giochi di parole per comporre le prime frasi

Divertenti, spaventosi e interattivi: tanti libri hanno queste caratteristiche vincenti. Come «Croc croc mordicchia» di Lucie Phan (Edizioni Terre di mezzo), protagonista un coccodrillo che dalla prima pagina comincia a dialogare con il lettore, scatenando reazioni esilaranti. Consigliato dai 2 ai 3 anni. «Ma anche i testi con assonanze, allitterazioni, parole inconsuete e giochi di parole affascinano i bimbi che iniziano a comporre le frasi», spiega la pediatra Manetti che, dai 4 anni, segnala «Il burrone» di Giuseppe Caliceti e Liuna Virardi. E poi, «Piripù Bibi», nella lingua inventata da Emanuela Bussolati, o storie da ridere come «Il dottor de Soto» di William Steig e «Caccanatroccolo», dI Alan Mets.

 

Tutti protagonisti di racconti e ninna nanna

Negli scaffali si trovano pure i “libri sui libri”. Come «I tre porcellini» di David Wiesner (Editore Orecchio acerbo), ovviamente non la classica storia. «I tre fratellini decidono di sorprendere il lettore ed escono dal margine della pagina e dal libro, portandolo per mano in altre storie e filastrocche», spiega Manetti. «Come si legge un libro» è invece metatesto dove tutto si rovescia per capire, appunto, come si legge un libro. Non ultime, le storie per la buonanotte. Tra queste, «Ninna nanna per una pecorella», una delicata poesia accompagnata dalle immagini, per tutti i bambini che spesso non vogliono chiudere occhio, hanno paura del buio e quindi di addormentarsi. 

Ultimo aggiornamento: 19-12-2021 11:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA