Daniela De Crescenzo

Alla riscoperta di Forcella: una App e quattro tour nel nome di Annalisa

di Daniela De Crescenzo
"Dint’ ‘a Zona NTL vide Napule cchiù bella, faje ‘nu zumpo dint’a storia
e te ‘ncuntre cu ‘a memoria":  comincia così la filastrocca per Forcella composta da Pino Perna, presidente dell'associazione Annalisa Durante,  per lanciare un progetto, Zona NTL, appunto, che propone la riscoperta, o la scoperta, del quartiere che negli ultimi anni sta diventando sempre più una apprezzata meta turistica. 

Napoli, Turismo & Legalità in una Zona che vuole essere “Non a Traffico Limitato” è la proposta che parte dall'associazione che porta il nome della quattordicenne uccisa a Forcella il 27 marzo 2004 durante uno scontro armato tra esponenti di clan rivali. Ora le strade per decenni dominate dai clan vengono riproposte in un tuor che mostra i luoghi dell'arte, della cultura, ma anche quelli della legalità : un modo per  conoscere la storia dell'Altra Napoli, quella che vuole vivere e non vedere ammazzati i propri figli. 

E per organizzare la riscoperta del quartiere viaggia in rete una nuova app scaricabile gratuitamente da Play Store (Android) e da APP Store (Ios), che consente di effettuare una “visita fai da te” o di prenotare delle visite guidate utili per conoscere questi luoghi, alcuni dei quali non
sono accessibili o non sempre visitabili (per la prenotazione inviare un messaggio whatsapp al 339.1533960 specificando data, orario e numero di visitatori). L’applicazione consente, inoltre, di pubblicare foto e commenti per ciascun luogo visitato, ed entro maggio  proporrà anche le presentazioni di artigiani, commercianti e ristoratori dell’area per attivare un circuito economico solidale. 


Sono ventotto le tappe segnalate: da Castel Capuano alla Ruota dell’Annunziata, passando per i capolavori artistici custoditi nella Chiesa di Santa Maria Egiziaca che redense le prostitute, al Teatro Trianon Viviani (il “Teatro del popolo”).  Quattro i percorsi proposti: completo, San Gennaro, carità e giustizia e percorso libero. Tutti itinerari ricchi di fascino per chi vive a Napoli e per ci vuole imparare a conoscerla.

 
 
Mercoledì 13 Febbraio 2019, 10:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA



QUICKMAP