Daniela De Crescenzo

Si chiama Santa Rita il catering del mare

di Daniela De Crescenzo
Si chiama  Santa Rita il catering  del mare: coppi di frittura, insalate,  gelati,  tutto cucinato  al momento a bordo dell’imbarcazione  e servito ai naviganti e ai bagnanti che scelgono il litorale che da via Caracciolo arriva alla Gaiola.

Ma il catering è  solo una delle tante iniziative messe in campo dalla Asgam onlus che ha trasformato un’imbarcazione un tempo utilizzata dalla criminalità pugliese per trasportare droga (e sequestrata dalla magistratura) in un’impresa capace di dare lavoro e divertimento  a tutti,  anche ai disabili.  La barca è  infatti  attrezzata anche per ospitare chi ha difficoltà motorie e ha messo in campo già molte iniziative  con  l’associazione Tutti a scuola.  
 


Godere l'incanto del Golfo in un’ambientazione semplice e informale é un'esperienza preziosa per tutti gli amanti del mare è infatti da anni sulla Santa Rita c'è il pienone.  Crociere con cena, aperitivi al tramonto,  addii al nubilato,  compleanni e feste di ogni genere si possono organizzare telefonando al 345 8302709.

Per il 10 agosto, poi,  é in programma una serata speciale.  Per festeggiare San Lorenzo e non perdere la promessa  delle stelle cadenti i ragazzi dell’Asgam  hanno organizzato una cena in barca.  Si parte alle 20,30 da via Caracciolo (l’ormeggio è  di fronte al civico 9) e si naviga nel golfo gustando il pesce freschissimo  preparate da Francesco Fiorentino sotto la supervisione del presidente dell'associazione Carmen De Cristofaro,  di  Fabio Grasso e  Gennaro Manfredi. 
Giovedì 2 Agosto 2018, 16:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA



QUICKMAP