Daniela De Crescenzo

Ultima domenica in barca per scoprire il parco sommerso della Gaiola

di Daniela De Crescenzo
Un appuntamento imperdibile quello organizzato per domani (domenica 19 novembre) dal centro studi interdisciplinari Gaiola Onlusi che svolge attività di ricerca r divulgazione nell'area marina protetta più amata dagli italiani, come hanno decretato i partecipanti al concorso organizzato questa estate da Asomar. 
L'escusione chiude la stagione delle visite guidate in barca. 
 

Si parte alle 9 dall’ingresso della Grotta di Seiano in Discesa Coroglio. Lungo i 770 metri di percorso le guide illustrano la storia, le tecniche di scavo e la varie vicissitudini che hanno caratterizzato la storia della Grotta nel corso dei secoli.

Superata la Grotta si arriva al Parco Archeologico del Pausilypon per ammirare ciò che resta della suggestiva villa di Publio Vedio Pollione che si estende dal promontorio che domina la splendida Baia di Trentaremi fino a mare. Si visita quindi la pars publica dell’antica villa, in cui si trovano i resti del teatro e dell’odeion.
A questo punto si procede attraverso un piccolo sentiero, circondato dalla tipica vegetazione mediterranea, per affacciarsi sul belvedere che guarda le Isole della Gaiola, da cui si può ammirare l'intero Golfo di Napoli.
L’itinerario prosegue verso il Parco Sommerso di Gaiola per imbarcarsi su AquaVision, una barca con il fondale trasparente che permette la visione subacquea del Parco Sommerso di Gaiola.
Chi si imbarca, può godere contemporaneamente della visione del paesaggio costiero e dei fondali sottostanti, che custodiscono strutture archeologiche di epoca romana sommerse a causa del bradisismo. 
L'itinerario via mare si snoda all'interno del Parco, dall'antico borgo di Marechiaro alla suggestiva Baia di Trentaremi, e la guida illustra le caratteristiche naturalistiche, vulcanologiche e storico-archeologiche dell'ennesimo gioiello della costa napoletana. si torna alla Grotta di Seiano.
 
I posti sono limitati. Per la prenotazione obbligatoria rivolgersi al n°0812403235 oppure  a info@gaiola.org. Il costo è di 18 euro.
Sabato 18 Novembre 2017, 09:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti


QUICKMAP