Le gole della strage sotto sequestro:
quattro sindaci nel mirino dei pm

ARTICOLI CORRELATI
di Serafina Morelli

1
  • 52
CIVITA - Scatta il sequestro probatorio dell'area del torrente Raganello, che ricade nel Comune di Civita. E già oggi potrebbe essere notificato un avviso di garanzia a quattro sindaci del Pollino. Nel mirino anche le associazioni che organizzano le escursioni e le attività non autorizzate dal Parco. «Stiamo valutando una serie di emergenze. Siamo ancora alle fasi iniziali dell'inchiesta, ma l'indagine prosegue e abbiamo acquisito anche nuovi documenti da vari enti», in primis nel municipio sul Pollino. Il procuratore della Repubblica di Castrovillari, Eugenio Facciolla, è al lavoro per capire se gli amministratori locali (e non solo) avrebbero potuto e dovuto fare qualcosa per evitare la tragedia, e accertare eventuali responsabilità. Il provvedimento di sequestro ieri sera è stato notificato al primo cittadino di Civita Alessandro Tocci e ai suoi colleghi di tre Comuni San Lorenzo Bellizzi, Cerchiara e Francavilla Marittima sul cui territorio ricade il percorso del torrente.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 23 Agosto 2018, 10:30 - Ultimo aggiornamento: 23-08-2018 16:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-08-23 16:57:55
e ora cosa vogliono dai sindaci? pazzesco...

QUICKMAP