LUIGI DE MAGISTRIS

De Magistris candidato in Calabria:
«Rinvio elezioni è decisione politica»

Giovedì 4 Marzo 2021
De Magistris candidato in Calabria: «Rinvio elezioni è decisione politica»

«Viene da pensare che rinviare già da adesso anche le elezioni amministrative che si potrebbero fare nella seconda metà di giugno è motivato non tanto da ragioni sanitarie ma da ragioni di natura politica». Lo ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, commentando le voci secondo cui il Consiglio dei ministri, tra oggi e la settimana prossima, potrebbe rinviare le elezioni previste nei prossimi mesi. «Dalle notizie che abbiamo sembra che si stia lavorando a un unico provvedimento normativo d'urgenza che rinvii a inizio autunno tutte le elezioni che si dovevano e si devono tenere - ha affermato - le suppletive, le Regionali in Calabria, le provinciali e le amministrative. Credo che si debba fare un distinguo: fare oggi un provvedimento sulla Calabria per rinviare a fine giugno il voto e poi fra un mese e mezzo magari fare un check della situazione sanitaria, ma per le amministrative rinviare già da ora da giugno a ottobre non mi sembra necessario anche se io ne potrei essere lieto perché potrei continuare a fare il sindaco fino a ottobre così da riuscire a fare le cose che in tempo di pandemia purtroppo da un punto di vista amministrativo si sono ridotte».

Secondo de Magistris, rinviare le amministrative a ottobre si scontra anche con il tema della riaperture delle scuole. «A ottobre l'elemento di ottimismo sarebbe dato dalla campagna vaccinale - ha sottolineato - tutti speriamo che per quel tempo i vaccini siano milioni ma ricordiamo anche che sarebbero appena ricominciate le scuole e bisognerebbe nuovamente chiuderle e inoltre - ha aggiunto - l'esperienza ci insegna che ottobre non è il mese migliore per la pandemia che ci auguriamo grazie ai vaccini sia in fase calante ma se così non fosse che cosa facciamo? Rinviamo ancora e abbiamo un Paese sospeso dal punto di vista democratico»

© RIPRODUZIONE RISERVATA