Calabria, recuperato il corpo di Nicolò: era a 500 metri dal punto in cui fu trovata la mamma

Calabria, trovato il corpo di Nicolò: era a 500 metri dal punto in cui fu trovata la mamma
ARTICOLI CORRELATI
di Serafina Morelli

0
  • 1552
LAMEZIA TERME - È stato ritrovato questa mattina il corpo del piccolo Nicolò, il bambino di due anni travolto insieme alla mamma Stefania Signore e al fratellino Christian di sette anni, dalla furia del torrente Cantagalli a San Pietro Lametino.
 

Le ricerche non erano mai state interrotte da quel maledetto 4 ottobre. Il bambino è stato ritrovato a circa 500 metri a monte rispetto al rispetto al punto in cui vennero ritrovati la madre ed il fratello. Il corpo era nascosto sotto terra, coperto da un ammasso di rami e sterpaglie, trasportati dalla furia dell'acqua che travolse la famiglia che stava viaggiando a bordo dell’auto per rientrare a casa. La notizia arriva proprio nel giorno del lutto cittadino proclamato a Lamezia Terme, Gizzeria, Curinga e San Pietro a Maida. Nel pomeriggio alle 15.30, nella Chiesa di Gizzeria si celebreranno i funerali di Stefania e Christian.
Venerdì 12 Ottobre 2018, 12:12 - Ultimo aggiornamento: 13 Ottobre, 09:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP