Terremoto in Calabria, scuole evacuate
e treni sospesi su tutta la costa tirrenica

Giovedì 20 Gennaio 2022
Terremoto Calabria di 4.3, paura a Vibo, Lamezia, Cosenza e Catanzaro. Treni sospesi sulla costa tirrenica

Terremoto in Calabria di magnitudo ML 4.3. La scossa è stata registrata nel Tirreno ed avvertita sulla costa calabra sud occidentale (Catanzaro, Vibo Valentia, Reggio di Calabria, ma anche a Cosenza e Lamezia). La scossa, registrata alle 10.19 a profondità di 9,9 km, è stata avvertita dalla popolazione in una vasta area della costa calabra tirrenica. Il sisma é stato avvertito, in particolare, nella zona del vibonese, dove è stato localizzato l'epicentro. La scossa ha interessato, comunque, una vasta zona della Calabria.

 

È stata avvertita distintamente anche a Lamezia Terme e Catanzaro e lungo la fascia tirrenica cosentina.

Scossa di terremoto avvertita a Rieti: 3.3 di magnitudo, epicentro nell'aquilano vicino Borbona

Treni sospesi

È stata sospesa la circolazione ferroviaria lungo la fascia tirrenica della Calabria a causa della scossa di terremoto di stamattina. La sospensione riguarda i treni che effettuano il servizio lungo la linea Paola-Rosarno, a Tropea e tra Lamezia Terme e Catanzaro Lido. I tecnici di Rete ferroviaria italiana (Gruppo Fs italiane) stanno effettuando la ricognizione a bordo di carrelli ferroviari lungo le linee interessate per verificare le condizioni dei binari. Sono stati istituiti bus sostitutivi per i passeggeri delle linee coinvolte dalla sospensione.

La sospensione del traffico ferroviario in Calabria avrà inevitabilmente ripercussioni sui treni a lunga percorrenza che collegano la regione con Roma. Lo riferisce Rfi all'Ansa. Il blocco del traffico si protrarrà per circa due ore per consentire i controlli sui binari lungo la linea tirrenica. I convogli a lunga percorrenza coinvolti sono, in particolare, cinque. Si tratta di due Frecce e due Intercity e di un Italo, diretti a Roma, che sono stati bloccati a Reggio Calabria. Esclusa invece dalla sospensione la linea ferroviaria ionica, lungo la quale il traffico si sta svolgendo regolarmente.

L'Aquila, terremoto di magnitudo 3.3 nella zona di Cagnano

Scuole evacuate

Molte scuole e uffici sono stati fatti evacuare a causa della scossa di terremoto di magnitudo 4.3 registrata in molti centri della Calabria. Nella maggior parte dei comuni in cui é stato avvertito il sisma gli alunni delle scuole elementari sono stati raccolti in luoghi aperti adiacenti gli istituti. Le operazioni di sgombero si sono svolte, comunque, ordinatamente e non si registra alcun ferito. Molte persone che si trovavano in casa sono uscite in preda a forte allarme. A Lamezia Terme è stato temporaneamente interrotto anche il processo Rinascita-Scott, in corso nell'aula bunker. La scossa ha provocato paura fra la gente, che in molte zone, non solo dove si è registrato l'epicentro del sisma, si è precipitata in strada dai loro uffici. Le forze dell'ordine hanno avviato accertamenti per rilevare eventuali danni, che al momento, comunque, non vengono segnalati.

 

La stima, provvisoria, proviene dall'Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

Ultimo aggiornamento: 20:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA