Caserta, sequestrato il campanile
della chiesa per abuso edilizio

Mercoledì 3 Aprile 2019
Sequestrato il campanile della chiesa di Bellona (Caserta) e finisce nei guai il parroco. Sono stati i carabinieri per la Tutela del  patrimonio culturale  di Napoli a mettere i sigilli alla torre campanaria della piccola basilica di San Rocco e San Secondini perché il prelato don Antonio Iodice aveva fatto avviare i lavori di ristrutturazione senza i previsti  permessi di legge.

Non aveva chiesto le autorizzazioni previste alla Soprintendenza dei Beni Culturali di Caserta. La denuncia per abuso edilizio è scattata dopo una serie di controlli che i militari stanno effettuando in molti cantieri di alcune aree archeologiche casertane. Ultimo aggiornamento: 16:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA