Affaire rifiuti, blitz Noe a Caserta:
perquisiti Comune e studio sindaco

di Mary Liguori

  • 34
La proroga alla Ecocar, ma non solo. Questione rifiuti, nuove indagini al Comune di Caserta. Su delega della Dda di Napoli, il Noe dei carabinieri ha perquisito il Municipio del capoluogo e le abitazioni di alcuni amministratori. I militari stanno portando via documenti e supporti informatici. Sul banco, l’intenzione di gettar luce sulla gara per il servizio ecologia bloccata da tempo a Palazzo Castropignano. Il Comune di Caserta non é il solo ente locale finito nel mirino in questi giorni.

I carabinieri hanno perquisito anche lo studio legale del sindaco, Carlo Marino, che ha confermato la notifica di un verbale di perquisizione. Stessa attività è stata eseguita a carico di un dipendente comunale e di un ex dirigente che attualmente opera in regime di consulenza per il Comune. 

Nel mirino della Dda ci sono anche le installazioni delle casette dell’acqua e le procedure di preparazione del bando di gara per la raccolta rifiuti in città, in affidamento proprio in questi giorni presso l’Asmel.
Martedì 13 Novembre 2018, 11:22 - Ultimo aggiornamento: 14 Novembre, 09:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP