Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

In coma dopo bypass gastrico,
nuovo sequestro di documenti

Domenica 29 Maggio 2022
In coma dopo bypass gastrico, nuovo sequestro di documenti

Un nuovo sequestro di documenti sanitari - il quarto in pochi mesi - è stata effettuato qualche giorno fa alla Clinica Villa del Sole di Caserta dai carabinieri del Nas e dalla Guardia di Finanza delegata dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere nell'ambito dell'indagine sui presunti casi di malasanità relativi ai casertani Angela Iannotta (ricoverata da quasi quattro mesi in gravi condizioni) e a Francesco Di Vilio (deceduto), entrambi operati dallo stesso chirurgo Stefano Cristiano, indagato, dirigente dell'unità di chirurgia di Villa del Sole.

Di Vilio è deceduto ad inizio anno dopo essere stato operato allo stomaco da Cristiano, a causa di un carcinoma, mentre la Iannotta è stata operata due volte in pochi mesi da Cristiano perché voleva dimagrire, la prima volta nel marzo 2021 a Villa Letizia a L'Aquila, la seconda volta nel gennaio di quest'anno a Villa del Sole a Caserta.

Cristiano risponde di concorso in lesioni colpose permanenti in ambito sanitario per la vicenda della Iannotta, mentre per la morte di Francesco Di Vilio risponde di concorso in omicidio colposo per colpa professionale; con il chirurgo sono indagati altri medici di Villa del Sole e della Villa Letizia. 

L'indagine della Procura di Santa Maria Capua Vetere è partita in seguito alle denunce presentate dagli avvocati Raffaele e Gaetano Crisileo, legali dei familiari della Iannotta e di Di Vilio. La Iannotta, madre di tre figli piccoli, è attualmente ricoverata al II Policlinico di Napoli in attesa di un difficile intervento di ricostruzione dell'esofago e di parte dell'addome, che dovrà essere effettuato dal prof. Franco Corcione.

Ultimo aggiornamento: 13 Giugno, 18:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento