Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Stranormanna contro il cancro,
Andrea Lo Cicero nuovo testimonial

Sabato 6 Agosto 2022
Stranormanna contro il cancro, Andrea Lo Cicero nuovo testimonial

La maglia della Stranormanna è stata presentata con un video d'effetto, dove ad accompagnare le riprese c'è testimonial di questa settima edizione della gara podistica professionistica aversana, che è stata posticipata al 9 ottobre, Andrea Lo Cicero, ex campione internazionale di rugby, scrittore, cuoco, oggi famoso conduttore televisivo di Sky Gambero Rosso.

Nell'ambito della presentazione della maglia della Stranormanna, quest'anno dedicata ad Underforty, associazione attiva nella prevenzione, diagnosi e cura del tumore al seno nelle giovani donne, il direttore scientifico Massimiliano D'aiuto, ha dichiarato: «Il rapporto è nato diversi anni fa ancor prima della Stranormanna con Peppe Andreozzi, quando nei palazzetti della pallavolo si facevano screening gratuiti. Anche adesso non si tratta di una semplice collaborazione ma di una vera e propria vicinanza all'associazione Underforty, che ha consentito di consolidare l'attività nell'Aversano, dove sono state curate tante pazienti».

«Gli ottimi risultati - spiega D'aiuto - si stanno registrando proprio grazie alla fusione dei benefici derivanti dall'attività fisica con quelli della socialità. È fondamentale pensare non solo alla prevenzione primaria con una sana alimentazione e lo sport, ma anche alla prevenzione secondaria con la diagnosi precoce, in questo Underforty è sempre attiva in tutta la Campania. Quest'anno c'è un ulteriore novità, perché siamo presenti anche con “Villa fiorita” ad Aversa. Abbiamo curato negli ultimi tre anni più di 400 pazienti con tumore al seno, alle quali adesso diamo l'opportunità di partecipare ad un evento che ha tra gli obiettivi quello di credere in se stessi e sensibilizzare gli altri. La passeggiata rappresenterà una testimonianza sull'importanza di reagire con positività, per cercare di sollecitare tante altre donne ed indirizzarle verso la logica del volersi bene».

Video

«Spesso ci lamentiamo degli ostacoli che incontriamo, ma non immaginiamo ciò che realmente affrontano questi campioni. Il loro entusiasmo e la loro energia è pura testimonianza che la vita va affrontata in maniera diversa. Non possiamo dare adito a lamentele e non possiamo addossare agli altri le nostre responsabilità, abbiamo bisogno di imparare lo spirito giusto per approcciarsi alla vita. Anche per le pazienti sarà un impulso in più per accettare la loro malattia e vivere la guarigione in una dimensione diversa. Il sunto di tutto questo lo abbiamo racchiuso in un  progetto di Peppe Andreozzi portato nelle scuole di Aversa dal titolo Disabilitiamo le disabilità, si tratta di disabilità mentali che la società ci crea e che noi non dobbiamo assolutamente assecondare». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA