Avvocati, è caos a Napoli Nord:
schede ricontate, si ricomincia

di Marilù Musto

«Un dubbio mi assale, non ho dormito per tutta la notte, quindi annullo la conta delle schede». Alle 10.30 di ieri, il presidente della commissione elettorale del Consiglio dell'Ordine degli avvocati di Napoli nord, Armando Cipolletta, si toglie un sassolino dalla scarpa e rimette tutto in discussione.

«Un mero errore materiale, probabilmente, ha inficiato il conteggio», annuncia. E scoppia il caso. Il voto per il rinnovo del Consiglio dell'Ordine forense a Napoli nord si tinge di giallo. Ma cosa è successo? Tecnicamente, un fascicolo di schede già conteggiate è stata riconteggiata perché la scatola di cartone con elastico, contrassegnata come «già aperta», era stata posizionata accanto alla scrivania del presidente della commissione e non sotto, dove erano state conservate le altre. Ci sono da rileggere 2556 inserite nelle urne. L'affluenza al voto è stata dell'84,50. Non male per una realtà giudiziaria nata solo nel 2013.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 6 Febbraio 2019, 12:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP