Schiavone Jr presidente
dell'Unione industriali di Caserta

Lunedì 30 Novembre 2020

Il consiglio generale di Confindustria Caserta, riunitosi oggi pomeriggio, ha designato Beniamino Schiavone alla presidenza dell'Unione industriali della provincia di Caserta per il quadriennio 2021-2025. La designazione è il risultato dell'approvazione di una proposta avanzata all'unanimità da parte della commissione dei saggi, con la base associativa che si è pronunciata in maniera netta nell'indicare Schiavone come unico candidato.

L'elezione del nuovo presidente, che succederà a Luigi Traettino, avverrà ufficialmente nel prossimo mese di marzo, quando l'assemblea sarà chiamata a votare la proposta approvata dal consiglio generale. Gli adempimenti per la definizione della squadra di presidenza e del programma definitivo, che terrà conto anche dell'importante lavoro di ascolto effettuato dalla commissione dei saggi, saranno svolti nei prossimi mesi di gennaio e febbraio.

Beniamino Schiavone, 36 anni, attuale vicepresidente di Confindustria Caserta, è un medico epidemiologo specialista in igiene e medicina preventiva, e ricopre l'incarico di rappresentante legale della Casa di Cura «Padre Pio» di Mondragone. «Sono onorato - ha spiegato Schiavone - della fiducia accordatami dai colleghi. Ho accettato questa sfida perché intendo lavorare duramente per rappresentare al meglio il tessuto imprenditoriale, che costituisce la parte migliore della provincia di Caserta. Dobbiamo valorizzare e promuovere tutte le realtà produttive esistenti sul territorio e proporre una visione chiara di sviluppo, rafforzando il nostro ruolo di riferimento per la crescita sociale ed economica di Terra di Lavoro».

Beniamino Schiavone è il figlio dell'imprenditore della sanità Vincenzo Schiavone, titolare della clinica Pineta Grande di Castel Volturno, per il quale la Procura di Santa Maria Capua Vetere ha chiesto il rinvio a giudizio nell'ambito di un'indagine per corruzione e reati edilizi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA