Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Una blatta nel piatto dei carabinieri,
è polemica sulla mensa nel Casertano

Domenica 12 Giugno 2022
Una blatta nel piatto dei carabinieri, è polemica sulla mensa nel Casertano

Menù della cena arricchito: sgomento e meraviglia per un carabiniere in servizio ad Aversa. Non sempre le notizie propinate dai media devono essere prese alla lettera, sarà vero che l'aumento demografico porterà l'umanitá a nutrirsi di nuovi alimenti ma anticiparne i tempi è paradossale. Eppure non è uno scherzo perché nel 2022 accade ancora che la società di catering responsabile della fornitura pasti ai carabinieri di Aversa ha servito ad un militare in servizio una cena con “aggiunta” di blatte. Una notizia che ha scosso non poco gli animi e difatti, da quanto ci viene raccontato, immediate sono state le azioni da parte della compagnia di Aversa, salvo poi, vedersi consegnare il giorno successivo, i pasti dalla stessa ditta.

Video

«Come sindacato - recita la nota diffusa dalla sigla Nsc - riteniamo tale situazione inaccettabile, è disgustoso quanto accaduto al collega ma appare, oltremodo, denigrante per tutti quanto accaduto il giorno successivo. Non si può permettere che la stessa ditta continui a consegnare pasti, preparati nello stesso luogo dopo che in una sua vaschetta sia stata rinvenuta una blatta e, soprattutto, senza effettuare i dovuti controlli. Nell’interesse della collettività questa organizzazione sindacale continuerà a vigilare e a garantire la tutela del benessere del personale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento