Brunetta a Caserta, riparte
la scuola nazionale dei dirigenti pubblici

Lunedì 29 Novembre 2021
Brunetta a Caserta, riparte la scuola nazionale dei dirigenti pubblici

«Da qui, da Caserta, dovrà partire un segnale fortissimo. Da qui deve ripartire la Scuola Nazionale dell'Amministrazione. Dobbiamo utilizzare tutte le risorse possibili, anche del Pnrr, per migliorare la capacità di formazione della Pubblica amministrazione». Così il ministro Renato Brunetta in visita a Caserta.

«Non lavoreremo da soli - ha aggiunto Brunetta - ma insieme a tutto il sistema universitario italiano, pubblico e privato, a tutto il sistema delle grandi aziende pubbliche e private, italiane e internazionali, a tutte le scuole internazionali. Tesseremo alleanze con tutti i centri formativi che hanno la nostra stessa missione. Nel recente Trattato del Quirinale - ha ricordato Brunetta - è prevista una collaborazione con la Francia: il dialogo tra la Sna e la nuova Ena sarà serrato. Il nostro compito è mettere insieme una grande offerta formativa per i nostri funzionari e i nostri dirigenti, un hub per il Sud, per l'Europa, per il Mediterraneo. Ripartiamo dalla Pubblica amministrazione, dai 'volti della Repubblicà, con coraggio e responsabilità».

Video

 «Domani con la professoressa Paola Severino, neo presidente della Scuola nazionale dell'amministrazione (Sna), saremo ricevuti dal presidente della Repubblica. Per questo abbiamo voluto essere oggi a Caserta e completare qui, dove nacque la prima sede della Scuola, il nostro tour istruttorio che ci ha visto a Santena (Torino), dove dovrebbe nascere la sede del Nord della Scuola, e all'Aquila, dove grazie all'intuizione del presidente Draghi dovrebbe vedere la luce un'altra sede della Sna nel Centro Italia» ha aggiunto Brunetta, in visita alla sede della Scuola Nazionale dell'Amministrazione, all'interno della Reggia di Caserta, dove, assieme alla professoressa Severino e al segretario generale della Sna, Fortunato Lambiase, ha incontrato il sindaco Carlo Marino, il prefetto Giuseppe Castaldo e la direttrice della Reggia, Tiziana Maffei. «Si riparte da Caserta - ha sottolineato il ministro - non solo per la sua bellezza, ma per il suo essere baricentrica rispetto al Mediterraneo. Non a caso qui, durante la mia precedente esperienza da ministro, volli nel 2012 il Centro Mena Ocse, il Centro di formazione del programma di Governance per il Medio Oriente e Nord Africa dell'Ocse. La Sna deve essere un grande hub, un catalizzatore per la cultura di governo del Mediterraneo». 

Ultimo aggiornamento: 20:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA