Caccia illegale del cinghiale
sul Matese: scattano due denunce

Giovedì 5 Dicembre 2019
Caccia illegale nel Parco Regionale del Matese. Due persone sono state denunciate dopo l'abbattimento di un cinghiale a Tora e Piccilli. Gli uomini della Stazione dei Carabinieri della Forestale di Roccamonfina, a seguito di una segnalazione di attività venatoria in area protetta ricadente nel Parco Regionale di Roccamonfina e Foce del Garigliano, ieri, hanno controllato due autoveicoli. All'interno del bagagliaio di una delle due autovetture i militari hanno rinvenuto, guardando dal lunotto posteriore, un esemplare di cinghiale abbattuto, del peso di circa 100 chili  il cui decesso era avvenuto da poche ore e che risultava attinto da colpi da arma da fuoco. 

Tutte le persone sottoposte a controllo, inoltre, risultavano equipaggiate con abiti mimetici e stivaloni verdi. Gli accertamenti permettevano di stabilire che l'animale era stato abbattuto illecitamente in quanto le persone sottoposte a controllo, seppur prive di armi da caccia, non erano in grado di dimostrare la legittima provenienza del cinghiale ammazzato.

Inoltre, all'atto del controllo le due autovetture risultavano entrambe prive dell'assicurazione obbligatoria a copertura della responsabilità civile verso terzi, nonché una di esse era peraltro sprovvista della revisione, per cui venivano sottoposte a sequestro amministrativo. La carcassa del cinghiale veniva affidata ad una ditta autorizzata per avviarla a smaltimento.
© RIPRODUZIONE RISERVATA