Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Carcere di Arienzo, la denuncia:
«Colluttazione tra detenuti»

Domenica 3 Luglio 2022
Carcere di Arienzo, la denuncia: «Colluttazione tra detenuti»

Una colluttazione tra detenuti è avvenuta nel pomeriggio di venerdì scorso in una sezione del carcere di Arienzo. Ne dà notizia, con una nota, il segretario nazionale per la Campania del Sindacato autonomo polizia penitenziaria Emilio Fattorello. L'esponente sindacale riferisce che la situazione è stata riportata alla normalità dal personale presente. Un detenuto però, si sarebbe rifiutato «di entrare nella propria cella, continuando con la sua azione di protesta con minaccia nei confronti del personale. L'Ispettore di sorveglianza, senza supporti di esperti, cominciava un'opera di persuasione che andava avanti per ore. Il detenuto, che sanguinava per lesioni al volto derivanti dallo scontro con gli altri ristretti e da ferite alla fronte procurati per gesti autolesionisti messi in atto, spruzzava il proprio sangue sulla persona dell'Ispettore che riceveva diversi colpi alla spalla ed al collo», si legge ancora nella nota. E solo qualche ora dopo si è riuscito «a ricollocare in cella l'esagitato».

Video

«Si segnala l'operato del personale della polizia penitenziaria che senza né strumenti idonei (teaser) ne coadiuvati da altre figure professionali sono riusciti a ricondurre alla calma il detenuto», si legge ancora nella nota.

© RIPRODUZIONE RISERVATA