Casal di Principe, summer school
dell'Ucsi a Villa Scarface

Dal 13 al 15 settembre si svolgerà Casal di Principe la quinta edizione della «Summer School Ucsi», promossa dall'Unione cattolica stampa italiana di Caserta e dall' Agenzia pubblica per la legalità Agrorinasce, in collaborazione con l'Ordine dei giornalisti Campania. L' iniziativa («Our Bisinissi- Criminal Economies/Gli Affari Nostri- Economie Criminali»), sarà incentrata sul fenomeno dell'economia criminale, sull'evoluzione delle organizzazioni mafiose e sulle cripto-valute, e si terrà a «Villa Scarface», la villa confiscata a Walter Schiavone, fratello del capoclan noto come «Sandokan»,simile a quella del gangster cubano Tony Montana nel film «Scarface».

L' immobile è attualmente gestito dall'Asl di Caserta, che vi ha realizzato un Centro diurno per la salute mentale. Interverranno il presidente della Commissione Antimafia Nicola Morra, il comandante della Dia Giuseppe Governale; il procuratore aggiunto Dda Reggio Calabria Gaetano Paci; il procuratore di Napoli, Giovanni Melillo, il senatore Pietro Grasso, già procuratore nazionale Antimafia, il testimone oculare dell'omicidio di Don Giuseppe Diana, Augusto Di Meo; l'europarlamentare Franco Roberti, ex procuratore nazionale Antimafia, il direttore dell'Agenzia nazionale per l'Amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, ed il prefetto Bruno Frattasi. Secondo alcune stime l'economia criminale vale il 30% dell'economia ufficiale della provincia di Caserta mentre l'economia mafiosa in Italia è in grado di erodere il 15% del PIL pro capite. Droga, sfruttamento della prostituzione ed estorsioni fanno incassare ogni anno quasi 20 miliardi di euro. La criminalità organizzata fa inoltre registrare circa 150 miliardi di euro di ricavi e, a fronte di poco più di 35 miliardi di costi, ha utili per oltre 100 miliardi.
Mercoledì 11 Settembre 2019, 19:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP